Come ottenere i permessi di root su Android con SuperOneClick

Come ottenere i permessi di root su Android con SuperOneClick e ODIN

 

iOS ed Android sono due piattaforme molto diverse. In estrema sintesi, se il sistema operativo mobile di Apple è chiuso, quello di Google è invece aperto. Il che vuol dire che è possibile scaricare ed installare applicazioni su smartphone e tablet Android non necessariamente facenti parte del Play Store. Nello specifico, però, vi sono diverse app che necessitano di permessi speciali che possono essere conseguiti in un unico modo: sbloccando il dispositivo. A tal proposito, nella guida odierna segnalerò come ottenere i permessi di root su Android, cruciali per lo sblocco dei dispositivi.

La soluzione più semplice è rappresentata da SuperOneClick, di sicuro uno dei più validi programmi su Windows in grado di far ottenere i permessi root su Android, garantendo in un unico click lo sblocco di tutta una serie di terminali. Conditio sine qua non per il suo corretto funzionamento è l’installazione dei driver del telefono sul pc con il sistema operativo di Microsoft. Come funziona SuperOneClick? Connetti il terminale che intendi sbloccare al computer attraverso il cavo USB in dotazione ed effettua il debug USB. Dopodiché premi il tasto “Root” ed attendi il tempo necessario affinché il rooting venga eseguito correttamente.

Come ottenere i permessi di root su Android con ODIN

Se sei possessore di uno smartphone Samsung, uno dei più validi software su come ottenere i permessi di root su Android è di sicuro ODIN, contraddistinto da un’interfaccia utente volontariamente minimalista e da un funzionamento estremamente intuitivo, visto che a seguito del download dei file essenziali per il rooting e della loro estrazione in una singola cartella, basta tenere premuti i tasti “Volume Giù” + “Home” + “Power” con il telefono spento. Nel momento in cui apparirà l’apposito avviso sarà sufficiente premere il tasto “Volume Su” per confermare l’operazione. In seguito, basterà cliccare sul pulsante PDA e selezionare il file tar.md5 e cliccare su “Start” per ultimare la procedura. Per concludere il discorso su ODIN, la sua compatibilità, come nel caso di SuperOneclick, è limitata solo ai pc con OS Windows e su cui sono installati i driver del terminale Samsung.

Per concludere, effettuare il root su Android è una procedura in linea di massima sicura, a patto che venga eseguito correttamente. In caso contrario, non sono esclusi danni al dispositivo e l’invalidamento della garanzia. Perciò, massima attenzione!