Android Silver: esclusiva Sprint e costruzione affidata ad LG?

I piani di Google in materia Android e smartphone non sembrano essere così chiari come si potesse pensare appena un mese fa, ad oggi infatti l’unica certezza sembra essere la fine della gamma Nexus che non vedrà un termina nel Nexus 6, terminale  la cui produzione non avverrà per spostare i progetti tecnici verso il primo dispositivo contrassegnato dal brand “Android Silver“, evoluzione del concetto alla base della gamma di dispositivi Google Play Edition.

Stando come sempre alle indicazioni fornite da evleaks, pare infatti che le voci associate al Nexus 6, inerenti la possibile produzione da parte di LG, possano esser confermate ma nell’ottica del progetto Android Silver, con l’esordio del SoC a 64-bit che, nonostante la presenza d’Intel coi primi processori nel panorama, sarà affidato come sempre a Qualcomm, in particolare con uno Snapdragon 10 MSM8994 con CPU octa-core, senza ulteriori novità per quanto riguarda il resto della configurazione hardware.

Il primo dispositivo Android Silver dovrebbe però esser destinato al mercato statunitense, specificamente per il carrier Sprint, facendo sorgere alcune perplessità in merito alla politica produttiva che sarà associata dal colosso di Mountain View a questo nuovo brand, non è infatti chiaro se l’indicazione sia diretta alla realizzazione di un dispositivo in stile Nexus, quindi con un esclusiva fornita, in questo caso, ad LG, oppure se l’azienda coreana sarà la prima a vantare l’esordio del modello permettendo a Google di scegliere nel suo portfolio dispositivi, magari con un modello proprio in arrivo il prossimo anno dotato proprio di questa tecnologia, al quale seguiranno altri devices di altre aziende, seguendo il modello dei Play Edition.