LG G3: nuovi dettagli emergono dalle cover posteriori

L’attenzione mediatica del settore smartphone è oramai sempre più rivolta, grazie anche alle presentazioni già avvenuta da parte dei principali competitors, verso il futuro LG G3 dispositivo che dovrà confermare quanto di buono fatto dall’azienda coreana in quest’ultimo biennio, caratterizzato dalla partnership con Google per i Nexus 4 e Nexus 5, ma soprattutto da una serie d’idee innovative, in termini d’esperienza utente e features, che nell’LG G2 hanno trovato la massima espressioni e sembrano difficili da superare nel successore.

Dopo i vari rumors che si sarebbero focalizzati sulla scheda tecnica del presunto LG G3, le ultime indiscrezioni hanno puntato invece i riflettori sulle funzionalità ed il design, ad esse associato, del nuovo dispositivo il quale, oltre alla certificazione IPX7, per la resistenza ad acqua e polvere, dovrebbe vantare un sensore d’impronte digitali che, quasi certamente ma in modo diverso dall’HTC One Max, sarà collocato nell’area posteriore del device in concomitanza con i famosi tasti fisici per il controllo del volume e dell’accensione che hanno reso il G2 un punto di riferimento.

Proprio i tasti fisici posti sulla scocca posteriore sarebbero, nell’LG G3, pesantemente rivisitati apportando notevoli migliorie che sono deducibili, seppur non nel dettaglio, da alcune foto che hanno mostrato in anteprima le prime back cover, e gusci protettivi, per il dispositivo coreano, che si sono distinte proprio per le forme molto particolari, quasi a forma di croce, capaci d’indicare uno sviluppo rivolto non soltanto in verticale ma anche in orizzontale, aspetto assente nel precedente modello. Possibile quindi che le sorprese, in termini di features, non siano terminate da parte di LG e non resta che attendere ulteriori novità per comprendere meglio cosa il dispositivo potrà riservarci.