Samsung Galaxy S5 TouchWiz

Il Samsung Galaxy S5 costa 256$, il display è il componente più caro

Il servizio IHS ha effettuato un teardown del nuovo Samsung Galaxy S5 al fine di stabilire quale sia il costo di produzione di tale smartphone, bene dai risultati emerge che tale device ha un costo di produzione di 256$, ed il componente più costoso è in assoluto il display.

Considerando che lo smartphone costa quasi 200 dollari con un contratto di due anni, o circa $ 600 senza, Samsung sta realizzando un profitto medio, in base ai mercati ed ai prezzi di vendita, del 60 per cento, che tramutato in soldi equivalgono a 360 dollari, calcoli che ovviamente si basano sulla valutazione semplicistica e non considerando ogni singola voce che influisce sulla distribuzione di un device.

IHS sottolinea però come Samsung utilizzi componenti sempre più costosi, in passato i suoi smartphone avevano costi di $ 200, ma Samsung è ora costantemente sopra i $ 250, anche se per ora il prezzo di vendita non sembra averne risentito. Passando ai componenti interni, l’hardware più costoso del nuovo Galaxy S5 è sicuramente il display, che si stima costi $ 63. I chip di memoria sono forniti da Samsung stessa e costano solo 33 dollari, mentre lo scanner di impronte digitali ha un prezzo di $ 4,  mentre il biosensore, in realtà solo costa $ 1,45, mentre il costo di montaggio è stimato in cinque dollari per unità.

  • Francesco

    E i costi di progettazione? Di struttura? Di distribuzione? Il margine dei grossist e rivenditori? I costi della confezione e accessori? I costi della rete di assistenza e garanzia? Insomma tutti i costi aziendali connessi dove sono? Che articolo semplicistico e superficiale…

    • andrea

      l’articolo parla solo di costi di produzione puri, infatti anche le stime dei profitti sono a spanne visto che non tengono conto di tali aggiunte, che però nel caso di un azienda come samsung tutte assieme incidono per pochissimi dollari a smartphone