Google: il prossimo Nexus potrebbe costare solo 100 dollari

Le voci degli ultimi giorni di un possibile accordo tra Google e MediaTek per lo sviluppo di un device appartenente alla famiglia Nexus, con un costo ridotto rispetto al range visionato con i Nexus 4 e 5, sviluppati entrambi con Qualcomm, continuano a trovare riscontri, andando a definire meglio le idee e le strategie dietro tali e possibile scelte.

Secondo le ultime informazioni, nonostante si sia pensato che l’accordo potesse ricadere sul prossimo Nexus 6, possibilità non esclusa ma particolarmente complessa,  in realtà l’idea di ricorrere a MediaTek da parte del colosso di Mountain View risiederebbe nell’intenzione di produrre uno smartphone low-cost capace di offrire un hardware di livello non superando la soglia di costo dei 100 dollari, qualcosa di apparentemente impossibile ma che visti gli ultimi sviluppi, con l’oramai moda di lanciare modelli dal prezzo contenuto, non sembra del tutto utopia.

Non soltanto Google infatti punterebbe a tale traguardo, basti pensare a Motorola che durante il controllo dell’azienda californiana aveva pensato ad un device dal costo stimato in 50 dollari, aspetto sul quale starebbe lavorando anche Xiaomi, ma che, in termini pratici, si rivede nell’intento di produzione del Motorola Moto E e nei costi dello Xiaomi Hongmi, per i quali i costi del processore MediaTek si conterrebbero sui circa 85 dollari, contro i ben 180 di Qualcomm.

In un mercato quindi sempre più rivolto alla fascia entry-level, fornendole un nuovo significato, Google punta a lanciare un proprio Nexus che, e questo non è escluso, potrebbe benissimo non coincidere col Nexus 6, lo scenario, ad ogni modo, appare alquanto confusionario anche a causa delle tante voci che vedono un’interesse, da parte del colosso di Mountain View, nel chiudere la gamma Nexus.

  • Peppe

    solite cazzate/rumors