Daily Mail: Android per poveri, iOS per benestanti, uno studio lo dimostrerebbe

I dati di mercato sulla diffusione di Android ed iOS, due tra i principali OS al mondo, hanno indicato come la crescita della creatura del colosso di Mountain View sia stata molto forte negli ultimi anni, periodo nel quale la forte crisi economica ha spinto il mercato mobile a doversi adattare a nuove esigenze e, non a caso, attualmente uno dei maggiori trend di sviluppo riguarda la creazione di ottimi smartphone nella fascia entry-level o media, quindi contraddistinti da un’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il collegamento tra crisi economica, che ha ovviamente ridotto i consumi ed esteso le soglie di povertà generale o anche della semplice riduzione del potere d’acquisto della classe media, con la diffusione di Android in realtà, stando anche ad uno studio riportato dal Daily Mail, sarebbe tutt’altro che assurdo, non è infatti un mistero come uno dei maggiori punti di forza del robottino verde sia da sempre la sua capacità di adattarsi a configurazioni hardware di ogni tipo dimostrandosi particolarmente versatile ed adattabile ai mutamenti del mercato, cosa che i competitors come iOS, e gli stessi Windows Phone e BlackBerry, seppur anche per logiche commerciali diverse, non possono vantare.

La certificazione di queste supposizioni è però arrivata con la mappatura, in senso letterale, della diffusione di Android ed iOS in funzione dello status economico dei relativi possessori nella principali città nel mondo, basandosi sui quartieri di provenienza che, meglio di qualsiasi studio di analisi, esprimono il livello economico della popolazione interessata. Lo studio è stato condotto analizzando i tweet diffusi dai smartphone dotati di Android, iOS e persino BlackBerry, scoprendo, ad esempio in città quali Londra, New York, San Francisco e Los Angeles, come le concentrazioni di dispositivi Apple siano maggiori nei sobborghi notoriamente abitati da persone benestanti, mentre lo stesso non può dirsi per Android, presente in modo sparso nelle periferie.

Visionando le mappe Android è infatti rappresentato con delle luci verdi, mentre iOS con le rosse, la minoranza rappresentata da devices BlackBerry, limitati ai soli quartieri finanziari di Manhattan, in viola. L’analisi risulta sicuramente interessante, sebbene la scelta tra un dispositivo iOS ed Android non si basa, oramai, soltanto per una pura questione di prezzo, ed ogni utente ha i propri motivi per preferire l’uno all’altro, aspetti che ci piacerebbe ascoltare, siete d’accordo con quanto affermato dal Daily Mail?

Via.