Photo Credit: Desiree Catani

WhatsApp: la beta 2.11.200 avvicina le chiamate vocali

Proseguono le novità attorno allo sviluppo dell’app di WhatsApp, il servizio che nelle ultime settimane sta catalizzando l’attenzione generale del settore della messaggistica instantanea per quelli che sono, e saranno, i cambiamenti ai quali sta andando incontro il servizio dopo l’acquisizione di Facebook e che, sia nel bene che nel male, stanno alterando anche gli equilibri ed i domini tra i vari competitors, dove WeChat e Telegram stanno guadagnando progressivamente terreno.

Tra le funzionalità innovative, almeno per WhatsApp, che il team di sviluppo vorrebbe implementare, com’è oramai noto da tempo, ci saranno le chiamate vocali, aspetto che porrà la nota chat in concorrenza con servizi quali Skype e Viber, sicuramente più consolidati nell’erogazione di questa funzionalità. Nonostante lo scetticismo di molti le prime conferme che si stia lavorando in questa direzione sono giunte dal recente aggiornamento della versione Beta dell’app, con la release 2.11.200, che nulla di particolare ha introdotto nell’esperienza utente e nel quotidiano utilizzo, eppure, durante l’installazione, si nota la richiesta di accesso alle “modifiche impostazioni audio“.

whatsapp-audio-253x450

Inevitabile quindi pensare che si tratti di un permesso proprio per tanto chiacchierate chiamate vocali, aspetto di non poco conto che indicherebbe anche un arrivo imminente della funzionalità con tempistiche ben più celeri, da parte di WhatsApp, rispetto a quanto ci si potesse invece aspettare.