Android-in-auto

Mercedes già pronta per integrare Android sulle propria autovetture

Lo sbarco del sistema operativo Android sulle autovetture è solo una questione di tempo, ormai è certo che il sistema operativo Google, rivisitato in una versione ottimizzata, arriverà anche sui cruscotti delle nostre auto per portare un nuovo modo di interazione con i device mobili. A confermare questo è stata la casa automobilistica Mercedes che si dichiara pronta ad integrare tale sistema sui propri nuovi modelli non appena Google lo renderà disponibile.

L’occasione per parlare di questo è stato il Salone di Ginevra, in cui Mercedes, assieme a Ferrari e Volvo hanno presentato le prime auto con a bordo CarPlay, il sistema messo in atto da Apple per portare iOS sulle  auto. La casa tedesca facente capo al gruppo Daimler MG ha presentato il suo primo modello con tale novità, lasciando aperta la porta ad implementazioni multipiattaforma, facendo esplicito riferimento al sistema Google.

Il progetto era già stato sancito con la Google Automotive Alliance siglata lo scorso gennaio, ed ora questi riferimenti di Mercedes ci fanno capire che Android potrebbe sbarcare sulle auto molto presto. Vediamo di seguito le parole dei vertici Mercedes a riguardo:

Non appena Google rilascerà il suo sistema di infotainment in auto sul mercato, i clienti Mercedes-Benz potranno godersi il mondo di Android nelle loro auto. Mercedes-Benz ha già dimostrato l’interesse con un sistema in-car infotainment basato su Android nel 2011: con il “Performance Media AMG” è possibile visualizzare l’accelerazione laterale e longitudinale, con la potenza del motore, coppia e posizione del pedale acceleratore. I giri completati su una pista possono essere registrati e richiamati in seguito per fini di analisi di guida personale. Funzioni aggiuntive come la connessione internet e la funzionalità hotspot Wi-Fi sono opzioni che i clienti possono aggiungere al sistema.

La palla passa quindi a Google, che vista l’uscita del CarPlay Apple accelererà il più possibile per distribuire il proprio sistema e portare Android nelle auto di milioni di persone in tutto il mondo.