Green Throttle Games

Google acquista Green Throttle Games, in arrivo una piattaforma games?

Da tempo si parla di una possibile evoluzione del sistema operativo Android per quanto attiene la sua parte dedicata al mondo dei giochi, con un possibile arrivo di una nuova piattaforma set-top-box che possa fare concorrenza alle più prestigiose consolle da gioco sul mercato. Ora questa possibilità si fa sempre più concreta, dopo che il colosso di Mountain View ha confermato l’acquisizione di gran parte della società Green Throttle Games, specializzata appunto in tale settore games.

Green Throttle Games aveva chiuso i battenti con la fine del 2013, ma tutta la sua conoscenza e sviluppo nel campo dei giochi non finirà ne nulla, Google ha infatti confermato a PandoDaily che ha acquisito parti chiave del business di Green Throttle compresa la manodopera e due co-fondatori. BigG non ha specificato cosa farà con tale personale, ma diverse fonti sostengono che Google vuole perfezionare il controller Bluetooth per la TV set-top box di cui sta parlando da diversi mesi, una mossa che suggerisce l’interesse di Google nei giochi e che esso si sta estendendo al di là della parte software.

Green Throttle Games era stata lanciata alla fine del 2012, da un’idea di Charles Huang di Guitar Hero fama e Matt Crowley e Karl Townsend, che hanno lavorato sulla iterazione iniziale del Palm Pilot. Il progetto,  era stato sostenuto da 6 milioni di dollari di finanziamenti elargiti da Trinity Ventures e DCM. Green Throttle ha venduto un controller personalizzato Atlas, che ha affiancato la sua app Android Arena via bluetooth. E’ stato criticato per il ritardo, troppo indietro da concorrenti come Ouya e PowerA ma i fondatori insistito sul fatto che il suo punto di forza e di differenza era che aveva fatto il suo kit di sviluppo software disponibile agli sviluppatori per innovare sulla sua piattaforma.