Lockscreen

Come impostare una sequenza, PIN o password sulla lockscreen dei device Android

Mantenere un livello accettabile di sicurezza sul proprio dispositivo Android è una priorità che tutti gli utenti dovrebbero avere, in modo da garantire che nessuno possa accedere ai propri dati sbloccando semplicemente il dispositivo mentre esso si trova in standby. Uno dei primi passi verso questa direzione è sicuramente la creazione di una protezione lockscreen che, come andremo a vedere di seguito, può essere impostata in diversi modi in maniera semplice e veloce.

Sicurezza Android: come proteggere smartphone e tablet

Android mette a disposizione diverse opzioni per proteggere il tuo smartphone, le quali si antepongono allo sblocco della lockscreen. Quale sia la più sicura tra queste è complicato dirlo, ma sta a te scegliere quella che ritieni più adeguata per le tue esigenze nonché quella che ritieni sia più facile da ricordare.

Tra le misure di sicurezza proposte dal sistema, a protezione del tuo smartphone o tablet, in particolare troviamo:

  • Lock Pattern: consente di disegnare una combinazione unica su una griglia di 3×3, l’unico svantaggio è che le impronte sullo schermo potrebbero rivelare una semplice combinazione, in questo caso cerca di usare quella più complessa possibile;
  • Codice PIN a 4 cifre: permette di inserire un codice numerico da 4 a 17 cifre, come quello che utilizzi per il bancomat, lo svantaggio di questo metodo è che è più semplice da reperire tale codice dagli hacker in caso di cracking;
  • Password: è probabilmente l’opzione più sicura, lo svantaggio è a seconda della complessità di quest’ultima potrebbe volerci più tempo per accedere al telefono ad ogni sblocco.

Come impostare un metodo di sblocco sulla lockscreen

Come preannunciato inizialmente, la procedura per proteggere il proprio smartphone inserendo un PIN, una password o un pattern di sblocco è semplice ed immediata e consiste in pochi e semplici step:

  • Innanzitutto recati al menu delle impostazioni del dispositivo, scorri verso il basso fino all’opzione “Sicurezza” o “Sicurezza e blocco dello schermo” e tappa su di essa;
  • Nella sezione “Sicurezza“, seleziona l’opzione “Blocco schermo” che, per impostazione predefinita, nella maggior parte dei casi è preimpostata su “Scorrimento” e procedi selezionando l’opzione che più ti aggrada tra Pattern, PIN o password;
  • Nel caso tu abbia scelto l’opzione Pattern, scorri per disegnare la sequenza di sblocco che desideri utilizzare, ed inseriscila nuovamente per confermare la scelta;
  • Se invece hai scelto l’opzione PIN, procedi inserendo una sequenza di 4 numeri – è buona norma non usare i numeri ripetuti – e anche in questo caso inserisci nuovamente la sequenza per confermare;
  • Infine, nel caso dell’opzione Password, ricordiamo che essa deve essere di almeno 4 caratteri, ma non più di 17, e deve contenere almeno 1 lettera. Utilizzare una password alfanumerica con i simboli che è lunga almeno 8 caratteri per la massima sicurezza. Re- inserire la password per confermare.

Al termine della procedura, ogni volta che vorrai effettuare l’accesso al tuo smartphone dovrai procedere inserendo la sequenza di sblocco da te impostata precedentemente a protezione del device.

Conslusioni

Come puoi notare, nonostante i sensori per lo sblocco mediante impronta digitale siano ormai la norma, Android consente di utilizzare metodi alternativi con lo scopo di proteggere il tuo dispositivo da intrusioni non autorizzate, così da evitare eventuali furti di dati. Occhio però a non dimenticare la sequenza impostata!

  • Lagrotta Luigi

    Salve ho immesso un codice pin con 4 numeri ed una lettera come posso digitare la lettera?

    • Enrico Sanzo

      Ciao Luigi, una volta giunto alla schermata di impostazione del PIN, la tastiera consente di immettere solamente numeri, come hai fatto ad immettere anche una lettera?