Samsung Galaxy S: evoluzione della specie dal primo device al Galaxy S5

L’uscita del nuovo Samsung Galaxy S5 è come sempre un momento in cui vengono fatti confronti tra l nuovo dispositivo e quelli che sono stati distribuiti in passato. Ogni anno la casa coreana introduce delle novità per quanto attiene le funzioni sia hardware che software presenti sul dispositivo, e anche il nuovo modello non è da meno con un sensore di impronte digitali. Ma quali sono le differenze tra i vari device della serie Galaxy S rilasciati finora?Una splendida grafica ci aiuta a capire meglio.

Come abbiamo visto nell’articolo di ieri tra le specifiche tecniche di questo nuovo Galaxy S5 troviamo un veloce chip quad-core con clock a 2,5 GHz, 2GB di RAM, schermo full HD 5 da .1 pollici, fotocamera da 16 megapixel sul retro, un sensore di impronte digitali e così via. Inoltre non dimentichiamo tutte le novità a livello software introdotte sulla nuova interfaccia utente prodotta dalla stessa Samsung, su cui spunta S Healt, dedicata al mondo del fitness ed ai dati biometrici degli utenti.

Grazie ad una bellissima infografica, possiamo vedere l’evoluzione della specie GalaxyS, dal primo modello fino al Galaxy S5, vedendo in cosa sono cambiati tali dispositivi nel corso degli anni. Cinque modelli che mostrano il progresso tecnologico raggiunto negli anni dalla casa coreana, diventata ad oggi una delle migliori del settore.

Samsung-Galaxy-S-evoluzione-2