Guida ROM | Procedura universale per la gamma Samsung Galaxy

Nonostante i modelli si evolvano costantemente, le procedure di modding per i device Samsung appartenenti alla gamma Galaxy, dai primi modelli d’esordio sino ai top di gamma attuali, non sono particolarmente mutate nel tempo, consentendo agli esperti di poter installare diverse ROM con grande semplicità, ed analogamente ai principianti di poter sfruttare guide anche datate senza incorrere in problematiche derivate dalla mancanza di aggiornamento.

E’ altrettanto importante però, e troppo spesso ciò non viene eseguito, fare chiarezza sui termini e sulle procedure e la seguente guida si propone di poter fornire a tutti gli utenti interessati una panoramica sulla modalità d’installazione di una ROM in via universale per tutti i Samsung Galaxy, a prescindere dal modello posseduto e sapendo, con assoluta certezza, come e dove muoversi per non incorrere in problemi, conseguendo il risultato prefissatosi.

Requisiti per l’installazione di una ROM.

Partendo dal presupposto che il vostro dispositivo abbia ottenuto i permessi di root, fondamentali per poter operare sul sistema e dei quali non ci occuperemo adesso, ciò di cui necessiterete prima di lanciarvi all’opera è innanzitutto il file d’installazione della ROM che vorrete “cucinare”. Il settore è ricco di alternative, per i gusti più svariati, ed i nomi sono tanti:

  • CyanogenMod
  • AOKP
  • Paranoid Android
  • OmniROM
  • SuperNexus
  • SlimRoms
  • PacRom

Una volta selezionata la release del firmware che vorrete installare, e scaricato il pacchetto presente in formato “.zip”, dovrete individuare la GApps complementari, ovvero un’altro pacchetto, presente nel medesimo formato, nel quale sono contenute le principali applicazioni Google, tra le quali il Google Play Store, fondamentale per l’accesso ai servizi principali offerti da Android. Diversamente dalle ROM, che troverete ben indicizzate nei siti dei relativi sviluppatori, queste ultime non sempre saranno allegate alle schede, quindi una soluzione di ripiego da considerare potrebbe essere il download dell’apk di GApps Manager, che svolgerà tale compito per voi in modo automatizzato.

Precauzioni prima di procedere all’installazione della ROM

Un valido consiglio che vi tornerà sempre utile, per qualsiasi operazione di flash vogliate effettuare in futuro, sarà quello di effettuare un corposo backup di tutti i vostri dati che sarà fondamentale sia nel caso qualcosa dovesse andare storto, potendo tornare indietro senza problemi, sia per non perdere le impostazioni del vostro pacchetto applicazioni da migrare anche sulla nuova ROM appena installata.

Nel primo caso, operazione da eseguire sempre, dovrete ricorrere ad un nandroid backup, eseguibile direttamente dalla modalità “recovery“, la cui gestione vi sarà più chiara nelle righe successive, e vi consentirà si ottenere un’immagine di sistema della vostra attuale configurazione da poter ricaricare in caso di necessità. Nel secondo caso, operazione che suggeriamo di effettuare in modo complementare alla prima, potete ricorrere alle funzionalità di Titanium Backup per poter ottenere una copia delle app installate, e dei dati inseriti, presente nella vostra microSD e re-installabile una volta configurata la nuova ROM, riscaricando l’app.

Procedura d’installazione di una ROM

La procedura si articola su semplici punti da seguire alla lettera grazie ai quali in pochi minuti, circa 5-10, potrete variare la release del firmware presente sul vostro dispositivo dotandovi degli ultimi aggiornamenti Android anche se il vostro produttore dovesse aver escluso il device dall’elenco updates.

  • Il primo punto richiede il salvataggio dei pacchetti “.zip” della ROM e delle GApps, qualora sia presente, all’interno della microSD del vostro dispositivo.

Guida|ROM Galaxy universale-2

 

  • Accedete alla modalità “recovery” premendo, contemporaneamente ed a dispositivo spento i tasti “Volume Su + Home + Power”.

Guida|ROM Galaxy universale

 

  • Effettuare un “nandroid backup”

A prescindere che abbiate installato una ClockworkMod oppure una 4EXT, le voci saranno similari se non del tutto identiche. Per completare tale punto recatevi alla voce d’elenco “Backup” e seguite la procedura attendendo il completamento della trascrizione del file immagine di sistema, che sarà poi re-installabile, in caso di necessità, dalla medesima sezione ma alla sottovoce “Restore“.

  • Effettuare un hard reset del Galaxy

Questa procedura vi consentirà di poter liberare il sistema dalle tracce della precedente versione, al fine di sovrascrivere il nuovo firmware contenuto nella ROM. Individuate la voce d’elenco “Wipe” e più specificamente “Wipe Data/Factory Reset“, confermando i successivi passaggi ed attendendo il completamento dell’operazione.

  • Installare il pacchetto zip della ROM

La procedura di flash è del tutto automatizzata, dovrete soltanto individuare, sempre dal menù principale, la voce d’elenco “Install” e più specificamente “Install Zip“, individuando la posizione del pacchetto zip al momento del salvataggio ad inizio guida. Una volta individuato selezionatelo e date conferma per la successive fasi, ripetendo questo passaggio anche per il flash delle GApps, qualora non siate certi della compatibilità consigliamo l’installazione in un secondo momento, riaccendendo successivamente in recovery, dopo aver valutato il corretto funzionamento della ROM.

Guida|ROM Galaxy universale-3

Durante il processo di flash delle ROM potrebbe capitarvi di assistere alla comparsa di un tool specifico d’installazione denominato Aroma Installer, un meccanismo che non deve allarmarvi e che potrete completare senza problemi essendo dotato di una wizard guidata la quale, se non v’interesserà cimentarvi nella modifica dei parametri di base che in modalità standard sono impostati per un funzionamento ottimale, non richiede competenze specifiche.

  • Tornare al menù principale e riavviare il dispositivo tramite la voce “Reboot Now

In caso di problemi durante l’installazione della ROM

Non sempre le procedure elencate si completano senza problemi, a volte potreste ritrovarvi a dover fare affidamento sul vostro problem solving per salvare il vostro Galaxy dall’inutilità, sappiate che però per ogni eventualità esiste un rimedio.

Qualora durante il flash della ROM nella fase finale dovesse apparire un messaggio d’errore, è molto probabile che il pacchetto “.zip” non sia integro e quindi risulti corrotto divenendo inutilizzabile. In questo caso potete cercarne un altro online valido oppure ricorrere al vostro backup effettuando un restore di sistema.

In caso di primi avvii lunghi, nell’arco di un minutaggio che si aggira sulla mezz’ora di caricamento, allora dovrete riavviare il tutto staccando la batteria, ritentare un paio di volte la riaccensione sino alla sparizione del problema, in caso contrario rientrate in  “recovery” e rieseguite l’hard reset, optando sia per una nuova ROM che per il vostro backup, quest’ultima una soluzione valida anche in caso di riavvi continui ed improvvisi.