Nexus 5: possibile l’arrivo di 6 varianti cromatiche

Interessanti novità giungono sul fronte Google per quanto concerne la commercializzazione del Nexus 5, dispositivo top di gamma realizzato in partnership con LG e del quale, dopo i sold-out magistralmente gestiti dall’azienda coreana nel primo mese di disponibilità, si è parlato relativamente poco, in particolare per questioni di marketing.

La gamma Nexus, come la storia dimostra, non ha mai necessitato di particolare operazioni che potessero favorirne la vendita, nonostante il target principale fosse l’utente di nicchia e non quindi la maggioranza delle persone che non hanno molta dimestichezza con la differenze esistenti tra Android stock o rivisitato dai diversi brand, barriera che l’attuale Nexus 5 ha , per diversi motivi, il merito d’aver abbattuto, divenendo forse uno dei primi, ancor più del Nexus 4, ad aver attratto anche utenti non selezionati.

In questo criterio di vendite di massa, Google potrebbe quindi aver deciso di seguire le medesime strategie adottata da altri produttori, e più specificamente da Motorola, società appartenente all’asset interno dell’azienda californiana, sfruttando il concetto che la variabilità cromatica e la personalizzazione hanno nel marketing dei dispositivi, non a caso i Moto X e Moto G ne sono soltanto alcuni esempi. Tale supposizione è avallata da alcune immagini che, secondo un’informatore anonimo contattato da PhoneArena, potrebbe aver scovato le nuove pagine di vendita del Nexus 5 in 6 nuovissime varianti cromatiche, ovvero: Red, Orange, Yellow, Green, Blue e Purple.

Difficile capire quanto possa esserci di vero in questi scatti, l’ipotesi, nonostante tutto, visti gli esperimenti condotti da Google proprio con Motorola non sembra rappresentare un’utopia oppure uno scenario al di fuori della realtà, e ciò comporterebbe come il Nexus 5 a breve potrebbe diventare il primo Nexus nella storia commercializzato in diverse varianti cromatiche.

Via.