Guida Nexus 5 | Risolvere i problemi audio grazie ad XDA

Il recente Nexus 5, come evidenziato da moltissime review, ha evidenziato pur nella sua completezza la presenza di alcune pecche come quella inerente l’audio del dispositivo, il cui risultato finale è stato molto di sotto delle aspettative creando non pochi problemi agli utenti che per primi lo hanno acquistato. Google ha, con le ultime versioni, corretto questo problema modificando la struttura dei fori per l’uscita audio dalla scocca, soluzione che in molti utenti hanno anche adottato in via “fai-da-te” sui primi modelli.

Per tutti coloro che invece attendevano miglioramenti con l’ultimo aggiornamento e sono ancora insoddisfatti dei risultati, sperando in qualche ulteriore perfezionamento, l’aiuto è arrivato dal team di XDA che ha finalizzato una procedura per sistemare, definitivamente, i problemi audio del Nexus 5 senza dover necessariamente danneggiarlo. Le procedure consigliate sono due, la prima rivolta agli utenti più esperti che vogliono tentare una soluzione più diretta e la seconda dedicata ai meno esperti con un meccanismo rapido e veloce.

Procedura N°1

Il primo passo da compiere consiste nel download di un file da rinominare in “mixer_path.xml“, quest’ultimo vi sarà molto utile e per tale motivo dovrete dotarvi anche di un file manager per navigare tra le cartelle e recarvi a questa specifica directory “system/ecc”. In questa fase è consigliabile eseguire un backup del file di origine che andrete a sovrascrivere, magari copiandolo in una cartella a vostro piacimento, una volta completato dovrete settare i permessi seguendo lo screen allegato e far ripartire il dispositivo per valutarne gli effetti.

pattern-253x450

Procedura N°2

In questo caso dovrete esclusivamente scaricare l’apposito file “.zip” che rappresenta il pacchetto che andrà ad installare la funzionalità corretta, ovvero il medesimo della Procedura N°1 senza però costringervi ad effettuare i vari passaggi di rinomina e settaggio. Copiate quindi il file nella vostra memoria interna, accedete in modalità recovery ed infine flashate il tutto, riavviando il dispositivo per valutarne l’effetto.

Via.