Galaxy S5: e se il futuro fosse il Reach ID? [Video]

Il 2014 è da poco iniziato eppure il segmento di riferimento nel mercato smartphone ha già ben chiari i programmi per i prossimi mesi, all’interno di questi si ritaglierà, come sempre, un’importante spazio Samsung, pronta a presentare il nuovo Galaxy S5, le cui voci ci hanno tenuto compagnia per la parte finale del vecchio anno e lo faranno per una prima, breve, parte del nuovo.

Tra i vari rumors susseguitisi sul nuovo top di gamma coreano, uno degli aspetti più dibattuti sembra essere la questione sicurezza per la quale saranno introdotte novità di sblocco per utente proprietario ed utenti guest, si era ipotizzato di un possibile lancio di uno scanner oculare, oggettivamente troppo futuristico per le attuale possibilità del mercato globale, sino al classico Touch ID che Samsung avrebbe voluto introdurre già sul Galaxy Note 3. Il nuovo Galaxy S5 potrebbe invece magari osare oltre, introducendo il Reach ID, ovvero una visione evoluta del lettore d’impronte digitali non limitato ad un solo tasto fisico, bensì all’intero display, legando le sue funzionalità alle novità vocali di Google Now, rendendo il dispositivo estremamente intelligente.

Tale suggestione non è giunta da voci di corridoio, bensì da un video-concept molto interessante che mostra quelle che potrebbero essere le potenzialità del futuro Galaxy S5 per il quale, nonostante i tanti dubbi, vi è una già una certezza, ovvero che vanterà il meglio che Samsung riuscirà a sfoderare per non commettere i medesimi errori visti col Galaxy S4.