Amazon testa un distributore automatico di Kindle

Che il mercato tablet sia in forte espansione è un dato oramai risaputo, già negli ultimi mesi sono state diverse le aziende, anche estranee al segmento, ad essersi interessate testando il lancio di un proprio prodotto per conquistarsi la propria fetta di mercato, vendere però di dispositivi da un distributore automatico è qualcosa che nessuno si sarebbe immaginato, tutti eccetto Amazon.

Tra le tante novità visionate al CES 2014, infatti, a gran sorpresa Amazon ha voluto stupire appassionati ed utenti testando il primo distributore automatizzato di Kindle, situandolo nella struttura aeroportuale di McCarran, per l’appunto a Las Vegas, impostando la macchina come fosse un qualsiasi distributore di bevande o snack dei soliti che siamo abituati a vedere in giro. L’idea, secondo quanto riportato da un portavoce Amazon, avrebbe fornito dei primi riscontri positivi, ben oltre le reali aspettative dell’azienda statunitense, non chiarendo però in alcun modo le future strategie verso questa nuova modalità di vendita, non è infatti certo che questa macchina possa restare a lungo termine, oppure se verrà deciso di lanciarne di similari in altri paesi.

Il distributore automatico testato da Amazon ha permesso ai vari utenti interessati l’acquisto sia del Kindle Paperwhite che del recente Kindle Fire HDX, oltre a tutta la nuova gamma, a prezzi del tutto identici a quelli pattuiti sullo store ufficiale dell’azienda, risultando però più efficace nella vendita a causa proprio della novità che ha spinto molti a voler cogliere l’occasione per visionarne il funzionamento, fungendo al medesimo tempo anche da strumento marketing.

 

  • Pingback: Amazon testa un distributore automatico di Kindle | News | Senza Limiti()