Oppo N1 Limited Edition: Google approva la versione CyanogenMod

Non vi erano dubbi di sorta, ma la conferma ufficiale fornisce finalmente una certezza definitiva sull’Oppo N1 Limited Edition, approvato da Google come primo device marcato CyanogenMod, quindi dotato di una ROM specifica che permetterà al dispositivo di potersi avvalere delle connessioni al Google Play Store, passo fondamentale per consentire alla custom release dell’OS di potersi affermare sul mercato internazionale.

Google ha fornito l’approvazione al team di CyanogenMod ed a Oppo grazie al superamento dei classici test di certificazione, ovvero il Compatibility Test Suite ed il CCD, passaggi chiave che legittimano anche le ambizioni di CyanogenMod che con l’Oppo N1 Limited Edition punta ad avviare la produzione di diversi modelli dotati delle custom ROM, ponendo sull’apice dell’offerta il CyanogenPhone, uno smartphone simil-Nexus probabilmente prodotto da OnePlus, neo sorta azienda di Pete Lau, ex-vicepresidente proprio di Oppo.

L’abilitazione dell’Oppo N1 Limited Edition apre quindi a scenari molti interessanti per il team di modding, ed anche per gli utenti che non potranno che giovarne, rappresentando anche l’ennesimo traguardo indice di positivismo per i progetti futuri spazzando via i recenti avvenimenti, tra i quali l’esclusione del CyanogenMod Installer dal Google Play Store, che avevano fatto sorgere dubbi in merito ai rapporti col colosso di Mountain View in funzione proprio di questa espansione.