Oppo e CyanogenMod pensano ad un simil-Nexus

Con l’ufficialità, manca solo il suo arrivo nel mercato globale che avverrà a partire da questo Dicembre, dell‘Oppo N1 la partnership tra l’azienda cinese e CyanogenMod potrebbe assumere risvolti decisamente più interessanti di una semplice fornitura di firmware customizzati per attirare una fetta di mercato, seppur abbastanza ampia, rappresentata dagli appassionati del settore.

Non è un mistero come la neo-società Cyanogen Inc. abbia , tra i tanti obiettivi fissati, la realizzazione di un CyanogenPhone, affidandosi ad un partner capace di sviluppare un compartimento hardware qualitativo e prestante, a costi contenuti, sul quale poter montare un Rom specifica che si presti ad essere indipendente dal progetto AOSP Android, configurandosi come un OS a parte, il terzo nella classifica che attualmente vede su quel gradino del podio Windows Phone.

gsmarena_001

Quest’ipotesi potrebbe presto diventare realtà, stando ad una foto mostrata da Steve Kondik su Google+, nella quale è immortalato insieme a Koushik DuttaPete Lau, quest’ultimo vice Presidente di Oppo, l’Oppo N1 potrebbe esser stato il primo passo di un sodalizio tra le due realtà, CyanogenMod ed Oppo, che dovrebbe portare allo sviluppo di un device simil-Nexus, ciò perché non siamo inclini alla definizione di anti-Nexus. Secondo alcune voci molto informate, la scheda tecnica di questo device sarebbe stata persino già concordata, sebbene per adesso sia noto soltanto il SoC, ovvero uno Snapdragon 8974AC dalla frequenza di clock di 2,5 GHz.

La notizia ha sicuramente incuriosito l’ambiente e non mancheranno nel tempo altri spunti, siamo certi che le sorprese da parte di CyanogenMod sono soltanto all’inizio.

  • Pingback: Oppo e CyanogenMod pensano ad un simil-Nexus | News | Senza Limiti()