Nexus 5: dopo T-Mobile anche LG prova a chiarire sul prezzo

Il Nexus 5 torna al centro, nuovamente, del dibattito che nelle ultime settimane ha tenuto alta la concentrazione del settore riguardo al prezzo ed alle differenze, pur non eccessive, tra quello fissato sul Google Play Device, canale interno del colosso di Mountain Views, e quello della GDO, tra grande distribuzione e quindi catene commerciali e store online.

La discussione era stata sollevata inizialmente dall’operatore T-Mobile, messo con le spalle al muro dall’opinione pubblica per il sovrapprezzo di circa 100 dollari, puntando il dito verso Google colpevole di voler sovvenzionare, come una sorta d’investimento, la vendita del device allo scopo di ottenere ricavi maggiori tramite le pubblicità, il tutto ovviamente senza rendere nota la cosa, un danno per i vari brand che vogliono associare i loro servizi al Nexus 5, una questione che la stessa LG, partner commerciale di Google, ha voluto chiarire in via ufficiale, illustrando come e con quali criteri il costo nel Google Play Device del Nexus 5 riesca a raggiungere certe soglie.

” I Nexus 5 venduti tramite il Play Device sono fatti così da Google ed è quindi sempre Google a deciderne i prezzi. Le vendite attraverso gli store fisici e i punti vendita al dettaglio così come qualsiasi canale di vendita sono oggetto di una struttura dei prezzi completamente diversa in quanto prevedeno un diverso supporto per i consumatori. Questo supporto prevede una serie di servizi dai costi diversi: il trasporto, la logistica, il servizio locale, l’assistenza, il personale per la vendita al dettaglio e per la dimostrazione dei dispositivi e tanti altri servizi a cui i consumatori possono accedere quando acquistano un dispositivo in uno store fisico.”

Nulla di nuovo quindi, il dubbio però, in riferimento a quanto ipotizzato da T-Mobile, resta, sebbene l’introduzione del Google Play Device nei principali paesi europei, Italia finalmente inclusa, riduca molto l’interesse effettivo che si può nutrire verso questi aspetti.

  • Pingback: Nexus 5: dopo T-Mobile anche LG prova a chiarire sul prezzo | News | Senza Limiti()