Motorola Moto G: ecco la guida per i permessi di root

Nonostante il nuovo smartphone Motorola Moto G sarà disponibile all’acquisto solo nei primi giorni del mese di dicembre, alcuni utenti hanno già acquistato, e stanno utilizzando da qualche giorno, tale dispositivo grazie ai venditori online che hanno già in distribuzione tale device. Vediamo quindi di seguito nell’articolo tutti i passaggi per ottenere i permessi di root sul nuovo Motorola Moto X.

Per prima cosa dobbiamo sbloccare il bootloader del Moto G, utilizzando i seguenti passaggi:

Requisiti
– scaricare l’SDK Android da questo link
– installare i driver Motorola da questo link
– effettuare un backup dati

Recuperare l’ID del proprio Motorola: 

– lanciare il dispositivo in modalità fastboot spegnendo il device e premendo Volume giu + Power insieme
– aprire il prompt dei comandi sul proprio PC, giungere alla cartella sdk/platform-tools appena scaricata e digitare quanto segue:

fastboot oem get_unlock_data

– comparirà qualcosa del genere:

(bootloader) 0A40040192024205#4C4D3556313230
(bootloader) 30373731363031303332323239#BD00
(bootloader) 8A672BA4746C2CE02328A2AC0C39F95
(bootloader) 1A3E5#1F53280002000000000000000
(bootloader) 0000000

– unire tutti i codici fino a formare un unico codice, come questo di esempio:

0A40040192024205#4C4D355631323030373731363031303332323239#BD008A672BA4746C2CE02328A2AC0C39F951A3E5#1F532800020000000000000000000000

– andate ora sulla pagina Motorola con il vostro account Google o Motorola
– scendere in basso ed incollare il codice nella casella di testo dove è presente anche il pulsante “Can my device be unlocked?”, cliccate poi su “REQUEST UNLOCK KEY”
– seguire i passi che saranno forniti sul sito (non li riportiamo perchè possono essere visti con un Moto G

Ora passiamo alla guida per ottenere i permessi di root sul Moto G

Requisiti
– sblocco bootloader (da questo link)
– file Superboot (da questo link)

Guida
– scaricare il file Superboot ed estrarlo ovunque vogliate sul PC
– avviare il telefono in modalità bootloader (spegnerlo completamente e premere insieme Volume giu + Power)
– Windows: avviare il file superboot-windows.bat come amministratore (tasto destro sul file)
– Mac: aprire il terminale e giungere nella cartella dove sono i file estratti, poi digitarechmod +x superboot-mac.sh seguito da ./superboot-mac.sh
– Linux: aprire il terminale e giungere nella cartella dove sono i file estratti, poi digitarechmod +x superboot-linux.sh seguito da ./superboot-linux.sh