Instagram: partiti i primi banner pubblicitari

Inutile sorprendersi, la possibilità che Instagram integrasse pubblicità nella sua interfaccia, deduzione lecita da tempo considerando la portata d’utenza che l’applicazione vanta, era stata annunciata ufficialmente da tempo.

Ciò che in realtà sorprende è la partenza del progetto che nella giornata di ieri ha visto la comparsa del primo annuncio pubblicitario, con quasi due mesi d’anticipo rispetto le tempistiche inizialmente previste, seguendo alla lettera le anticipazioni fornite qualche settimana fa, ovvero con la comparsa della dicitura, nell’area superiore destra, della voce “Sponsored” che resta ugualmente eliminabile, per un primo periodo però sarà richiesta una motivazione, dato che Instagram raccoglierà per delle valutazioni di marketing allo scopo di migliorare gli annunci.

Il primo banner pubblicitario, com’era possibile prevedere, non è stato diffuso concedendo lo spazio ad imprenditori o prodotti casuali, bensì a marchi ed utenti di spicco come Michael Kors, il cui account possiede una valenza da 1,7 milioni di followers. Stando alle stime diffuse nelle ultime ore, l’inserimento di pubblicità all’interno dell’interfaccia dovrebbe garantire ad Instagram introiti per il prossimo anno della portata di 340 milioni di dollari, un vero affare che dovrà però esser tutelato dall’attenzione all’utente, evitando di la perdita di questi ultimi a causa di pubblicità invasiva o fuori controllo, fattore che per adesso sembra esser stato ben gestito dagli sviluppatori dell’applicazione.

Via.