Galaxy J: Samsung potrebbe estenderlo all’Europa

Il Galaxy J è sicuramente un modello poco noto al pubblico europeo, si tratta di un device con specifiche che lo pongono di diritto nella fascia dei top di gamma presentato verso la fine di Settembre con disponibilità limitata al solo Giappone, commercializzandolo in partnership con l’operatore NTT DoCoMo.

Le specifiche tecniche del Galaxy J sono sicuramente interessanti ed avrebbero ben figurato in Europa: processore Qualcomm Snapdragon 800 con CPU quad-core dalla frequenza di 2,3 GHz associato a £GB di memoria RAM, display da 5 pollici Full HD con tecnologia Super AMOLED, doppia fotocamera da 13 e 2 megapixel, rispettivamente per la posteriore e l’anteriore, WiFi,Bluetooth, 4g-LTE e GPS il tutto alimentato da una buona batteria da 2.600 mAh.

La notizia interessante delle ultime ore e che investe pienamente il Galaxy J riguarderebbe la sua comparsa all’interno dei documenti di certificazione al vaglio presso l’FCC con la sigla SGH-N075T, la medesima di quella utilizzata per la versione nipponica, con la sola esclusione della T finale, ciò sarebbe dovuto all’intenzione da parte di Samsung di esportare il Galaxy J sul mercato taiwanese, a causa della necessità d’incrementare ulteriormente le vendite dei suoi dispositivi, il caso del Samsung Galaxy S4 ha infatti insegnato molto sulle idee e la filosofia dei vertici societari coreani in questo senso.

Non è ovviamente possibile affermarlo con sicurezza, si tratterebbe di un salto logico abbastanza importante ma con ovvia ragione è possibile pensare che presto Samsung possa esportare il Galaxy J anche in Europa, ciò sulla base di precedenti che dimostrano come le intenzioni remunerative del colosso coreano superino spesso le considerazioni sulla saturazione del portfolio, in attesa del Samsung Galaxy S5 questo dispositivo potrebbe risultare utile per sostenere le vendite.