Samsung: il device con display flessibile non sarà il Note 3

Giungono nuove ed interessanti notizie in merito al progetto Samsung per la realizzazione di uno smartphone con display flessibile, un’innovazione alla quale anche LG sta lavorando in una sorta di corsa al primato per tempi di presentazione.

Dopo aver chiarito come la peculiarità del display non interesserà il Samsung Galaxy S5, è infatti una peculiarità le cui implementazioni ed il successo sul mercato andranno testate con un serie di lanci prima di poterla estendere a modelli primari come il top di gamma coreano, pare che sul medesimo planning aziendale vi sia la certezza che anche il Samsung Galaxy Note 3 possa essere escluso.

In merito al phablet coreano, già presentato ed ufficialmente sul mercato, si era infatti vociferato di una variante, identica nel profilo hardware con, per l’appunto, la sola variazione del display flessibile, un dato che non troverebbe riscontri dovendo riprogettare la scocca, per poter sfruttare la flessibilità, oltre alla disposizione della componentistica adattandola in caso di flessioni.

Il nuovo smartphone Samsung dovrebbe quindi essere un modello a parte, facente parte magari una serie dedicata a questa tecnologia, con specifiche tecniche ispirate al Samsung Galaxy Note 3 ma ugualmente distanti per molti aspetti, proprio per evitare di rendere il dispositivo una variante di quest’ultimo.

Via.