Motorola: al via il Project Ara per device modulari

Il settore degli smartphone evolve e Motorola pensa ad un futuro particolare nel quale ogni individuo potrà comporre il proprio device in base alle esigenze con parti modulari assemblabili da intercambiare a piacimento, con un ulteriore abbattimento dei costi.

Quello che sembra in realtà una fantasia ottimistica potrebbe invece diventare realtà avvicinando così i vari mobile devices ai moderni personal computer, per i quali tale concetto è disponibile da tempo nonostante molti utenti si rivolgano poi a pre-assemblati. La novità avrà il nome di Project Ara, Motorola ha infatti annunciato nelle ultime ore l’avvio di questo interessante progetto per lo sviluppo modulare dei device che sarà avviato in partnership con Phoneblocks, azienda che aveva già presentato dei concept rivolti in questa direzione.

Secondo quanto riferito da Motorola, il primo passo sarà modificare il processo di sviluppo degli smartphones, in particolare modificando il processo industriale con la realizzazione di un esoscheletro specifico sul quale poi montare i moduli Ara, ovvero le componenti hardware realizzate per essere indipendenti da una precisa configurazione, il cui sviluppo sarà poi affidato alle aziende di settore che dovranno sapersi adeguare a tali novità, inserendosi in un mercato che si prevede avrà una forte espansione.

Motorola, nel Project Ara, ha previsto anche un programma di alpha testing per il quale saranno individuati 100 sviluppatori volontari che potranno iniziare, col nome di “Ara Scout“, dopo aver ricevuto l’apposito Kit durante quest’inverno, a realizzare i propri moduli Ara.

Di seguito vi rimandiamo al link per avere maggiori informazioni sul Project Ara e per iscrivervi al programma di Ara Scout:

–  Motorola Project Ara [Official WebSite]

Via.