LG Gate: presentata la soluzione per la sicurezza

Che nell’ultimo periodo fosse sorta una competizione interamente coreana tra Samsung ed LG era cosa abbastanza chiara, che però lo fosse su tutti i fronti era difficile aspettarselo.

LG, dopo aver avviato la produzione di phblet con display flessibile alla quale Samsung ha prontamente risposto con un progetto analogo, ha voluto far lo stesso col colosso coreano realizzando un sistema di sicurezza analogo a Samsung Knox, ovvero l’LG Gate, presentato nelle ultime ore, con lo scopo d’invadere un settore dedito al mercato business al quale proprio Samsung punta fortemente.

Il nuovo servizio si propone lo scopo di salvaguardare i dati personali per gli utenti che sfrutteranno i devices LG a scopo lavorativo, in ambito business, creando una suite di crittografia che dovrebbe, almeno stando agli annunci in sede di presentazione dell’LG Gate, migliorare la gestione e l’utilizzo dei dispositivi evitando che importanti dati possano finire in mani sbagliate.

LG Gate dovrebbe essere inizialmente disponibile solo per LG G2, attualmente l’unico modello della nuova serie di devices capace di reggere, in termini prestazionali, il suo utilizzo, sebbene l’intenzione dell’azienda coreana sia quella di renderlo fruibile per ogni tipologia di dispositivo. Non vi sono ancora informazioni utili per i tempi di rilascio, probabile però che questa avvenga in tempi brevi per colmare il gap con appunto Samsung Knox.