HTC: si pensa al ritorno nel settore tablet

Recentemente Peter Chou, attuale CEO di HTC, ha svelato pubblicamente le intenzioni ed i piani societari del colosso taiwanese, un’atto dovuto vista la crisi vissuta dall’azienda per tranquillizzare gli investitori e mostrare come tutto sia sotto controllo.

Tra le novità illustrate, una delle quali è l’intervento di Chou diretto ai settori di ricerca e sviluppo, oltre a quello marketing, HTC punta ad immergersi in alcuni segmenti di mercato ad oggi inesplorati, come quello dei dispositivi indossabili ma soprattutto quello inerente il mercato tablet, settore nel quale l’azienda taiwanese aveva tentato in passato d’inserirsi non riscuotendo grande successo, ed il Flyer ne è sicuramente un esempio difficile da dimenticare.

Stando a quanto affermato dallo stesso Chou, l’azienda ha pensato a due diversi modelli per il futuro ed uno dei due sarebbe destinato al mercato Android, un modello, come sostenuto dalla fondatrice ed attuale presidente Cher Wang, che “Quando sarà presentato sarà qualcosa di bello e dirompente”. Appare molto probabile che il futuro tablet in questione possa nascere dai suggerimenti proprio del CEO di HTC, che dovrebbe lavorarvici in prima persona, magari non distanziandosi troppo dalla serie smartphone One, che ha evidenziato come, almeno nello sviluppo, HTC sia sulla buona strada, peccato non sia lo stesso per il marketing.

Non resta quindi che attendere ulteriori novità, quel che è certo è che l’azienda per risollevarsi sarà, nei prossimi mesi, sicuramente una delle più attive e le sorprese quindi non mancheranno.

Via.