Twitter prepara l’ingresso in Borsa

Dopo Facebook, anche Twitter si appresta ad entrare in Borsa. L’annuncio arriva dalla compagnia che proprio in un tweet dichiara di voler procedere in quel senso.

 

“Abbiamo presentato in via confidenziale il documento S-1 alla Sec per l’IPO. Questo tweet non costituisce un’offerta per eventuali titoli in vendita”, scrive il social-network. Il documento S-1 è un modulo che le aziende compilano e consegnano all’autorità di vigilanza della Borsa -appunto la Sec. La voce da tempo nell’aria, anche se non si era mai registrata una vera e propria manifestazione di volontà. Twitter è stata fondata nel 2006 da Jack Dorsey, Biz Stone and Evan Williams. Negli anni è diventata una delle piattaforme on-line più famose e con un grande numero di utenti. E’ utilizzato molto da vip di ogni genere e nazionalità. Primo fra tutti il Papa, anche se il suo predecessore Benedetto XVI possiede la sua pagina. Seguono Barack Obama, il presidedente francese Francois Hollande e anche il nostro presidente del Consiglio, Enrico Letta. Non mancano star come Christina Aguilera, Lady Gaga e Belen Rodriguez. Spesso nei telegiornali si sente di botta e risposta a colpi di tweet, o di foto postate proprio su Twitter. Così dopo l’acquisizione del service MoPub, Dorsey e compagni si preparano per sbarcare a Wall Street.

Come detto l’unico precedente nei social-network è stato Facebook. Da prima è stato quasi un flop, ma negli ultimi tempi è riuscita a riprendersi. Proprio ieri il fondatore Mark Zuckerberg ha detto che dopo l’entrata in Borsa l’azienda è diventata più forte.