Galaxy-Note-3-4

Samsung Galaxy Note 3: i test di benchmark non lasciano dubbi

Come abbiamo spiegato diverse volte prima dell’evento di presentazione ufficiale, il Samsung Galaxy Note 3 è sicuramente uno tra i più performanti device prodotti e lanciati nell’ultimo anno, se non addirittura il migliore specifiche tecniche alla mano.

Tale merito deriva, più che per i processori, l’Exynos e lo Snapdragon 800 nelle due diverse versioni, in particolare per la memoria RAM da ben 3 GB, una capacità di calcolo non indifferente che ha stuzzicato l’interesse di molti esperti ed analisti del settore, interessati a capire, dopo i dubbi sorti con le notizie confusionarie rilasciate prima dell’evento ufficiale da evleaks, se fossero davvero 3 GB pieni oppure 2,5 GB ma soprattutto in che modo tale capacità potesse incidere in termini di prestazioni.

Proprio da questi dubbi, i colleghi di PhoneArena.com hanno effettuato su di uno dei modelli esposti alla fiera, a Berlino, un test di bechmark ottenendo risultati sorprendenti. L’idea è sorta anche per evitare dubbi sugli effettivi punteggi del test dopo le voci degli ultimi mesi che hanno visto Samsung protagonista in merito ai devices “truccati” per ottenere valutazioni ben superiori alla realtà, eppure il Samsung Galaxy Note 3 ha smentito tutti, riuscendo a totalizzare un punteggio impressionante, espressione della bontà capacitiva che Samsung ha voluto donargli con una configurazione hardware davvero eccellente.

Per visionare il video, vi rimandiamo al link di seguito:

– Samsung Galaxy Note 3 [Test di benchmark]

Via.