Google: Jean-Baptiste Queru emigra verso Yahoo

I segnali proveniente da Google negli ultimi mesi, almeno sul piano societario ed umanistico, non sono rassicuranti. Dopo gli illustri addii di Andy Rubin, le cui dimissioni hanno dato vita ad un caso e sembrano derivate dai rapporti con Motorola, e di Hugo Barra, recentemente passato a Xiaomi con grandi aspettative, anche Jean-Baptiste Queru lascia il colosso di Mountain Views.

Queru, sino ad oggi capo tecnico del progetto AOSP, ha ufficializzato tramite il proprio profilo Twitter il suo passaggio a Yahoo, concorrente di settore di Google, con un tweet che ha fatto sorgere alcuni dubbi in merito alle politiche di BigG: “Appena iniziato un nuovo lavoro da Yahoo. Grande società, grandi persone, grande visione, sono molto eccitato“.

Non è ancora molto chiaro il fenomeno alla base delle recenti fughe di personaggi più o meno illustri, a capo anche di settori e progetti di non poco conto nel panorama Android, il tutto in favore di competitors, e sebbene non si tratti della prima volta che personale Google migri altrove, nell’ultimo periodo l’incremento ha iniziato sicuramente a preoccupare, nonostante dal colosso di Mountain Views traspaia l’assoluta tranquillità in tal senso.

Possibile che le prossime strategie societarie, che attualmente non ci è dato sapere, possano aver generato una sorta di malcontento in alcuni personaggi, sicuramente anche attratti da prospettivi lavorative nuove e magari anche ben retribuite, quel che è certo il silenzio attorno questo fenomeno è destinato a non durare.