HTC ha lanciato un device low-cost in Cina, e l’Europa?

In attesa di scoprire qualche dettaglio più interessante sul prossimo HTC One Max, sempre dalla Cina sono arrivate delle notizie che riguardano la politica adottata verso i mercati emergenti dal colosso taiwanese e che starebbe dando vita ad un ampio portfolio che esclude l’Europa.

HTC avrebbe immesso sul mercato un nuovo dispositivo, il cui nome non è purtroppo noto, con specifiche e design interessanti e che dovrebbe rappresentare uno dei primi device realizzati dal reparto appositamente creato circa un mese fa col nome di “Emerging Devices“. Il dispositivo in questione vanterebbe un processore dual-core con memoria RAM da 1 GB ed 8 GB di storage interno ai quali si affianca il display da 4 pollici WVGA e la doppia fotocamera, la posteriore da 5 megapixel oltre all’anteriore da 1,3 megapixel.

Nulla di particolare se non fosse per il prezzo, di soli 160 euro, comprensibile vista l’intenzione di favorirne le vendite in Cina, eppure non si comprende la scelta del colosso taiwanese di escludere questo modello, tra l’altro dotato di un design diverso dal solito ed anch’esso equipaggiato con la Sense 5.0, dalla gamma presente in Europa.

Al momento nulla è certo, possibile che tale dispositivo possa in futuro anche essere commercializzato nel Vecchio Continente, anche se le speranze reali sono davvero minime, resta la perplessità per le politiche adottate da HTC.