Google Glass: acquistati dei brevetti da società legate ad Apple

I Google Glass stanno divenendo sempre più una realtà che ben presto sarà accessibile a chiunque, questo grazie al lavoro di sviluppo i cui indizi, disseminati nel mondo, stanno puntando tutti verso la libera commercializzazione il prossimo anno, ovvero nel 2014.

Stando a novità rilasciate nelle ultime ore da fonti autorevoli come, ad esempio, il Financial Times, Google starebbe attuando una politica di messa in sicurezza dei Glass acquistando tutto ciò che vi sia intorno per evitare blocchi o intromissioni altrui. A tal proposito dopo aver inglobato, seppur in modo minoritario ma con criteri che prevedono una crescita parziale, Himax Technologies, ditta che si occupa dello sviluppo dei prismi dei Google Glass, si è passati all’acquisto di specifici brevetti dalla Hon Hai Precision Industry.

Si tratterebbe di brevetti relativi a tecnologie indossabili definite head-mounted, ovvero da montare sul capo, oltre ad un’interessante proprietà intellettuale inerente la possibilità di riprodurre immagini virtuali da soprapporre alle lenti e quindi a ciò che l’occhio umano recepisce, giocando con l’ottica e molto probabilmente fattori utili a scopi pubblicitari. Il dettaglio interessante riguarda gli asset societari che avrebbero spinto Google nel campo di dominio Apple essendo tali brevetti legati principalmente a Foxconn, ditta facente parte del gruppo Hon Hai Precision Industry e da sempre connessa all’azienda di Cupertino dalla quale ci si aspetterà sicuramente una risposta, magari tramite vie legali.

Foxconn assembla da anni gli iPhone per Apple, eppure, nonostante ciò, a seguito della vendita dei suoi brevetti al colosso di Mountain Views, avrebbe persino offerto la sua disponibilità a stanziare una canale produttivo industriale per i Google Glass direttamente in California.