Android Device Manager: primi segnali col Play Services 3.2.25

Google ha avviato nelle ultime ore un lento rilascio dell’ultimo aggiornamento del suo Play Services alla release 3.2.25, un aspetto sicuramente non degno di nota se non fosse per gli elementi contenuti in questa versione riguardanti, nello specifico, un progetto molto interessante, ovvero Android Device Manager.

L’annuncio ufficiale era arrivato appena nella giornata di ieri, specificando come il servizio sarebbe stato pronto entro la fine del mese, accompagnato anche da un’applicazione specifica da installare sul proprio device e proprio in funzione di quest’ultimo dettaglio è stato fornito l’ultimo aggiornamento del Play Services. Non a caso analizzando le novità rilasciate nel nuovo pacchetto, spicca proprio l’Android Device Manager, un’implementazione che evidenzia come, rispetto anche a quanto annunciato, il servizio potrebbe essere in arrivo davvero a breve vista la necessità di un meccanismo di recupero e geolocalizzazione di dispositivi Android fino ad oggi assente, nonostante le tante alternative.

Per verificare se avete già ricevuto l’aggiornamento e se la funzionalità è presente sul vostro device, basterà semplicemente recarsi nelle impostazioni, specificamente alla voce sicurezza ed orientarsi verso l’area del menù contrassegnata dalla dicitura “Amministratori dispositivo“. Accedendovi, in caso di presenza, dovreste visionare un’icona verde che potrete poi decidere se spuntare o meno, per avviare la rintracciabilità del vostro dispositivo, ovviamente nell’attesa che questa diventi utili col completamento del servizio.