La frammentazione Android mostrata in una nuova immagine

Uno degli aspetti più preoccupanti da sempre per quanto attiene la piattaforma Android è quella della frammentazione, certo ci sono in circolazione tra i vari produttori un numero davvero elevato di dispositivi che utilizzano tale sistema operativo, ma le differenze di utilizzo di versioni del sistema operativo del robottino verde sono davvero variegate, ed una nuova immagine diffusa in rete ci mostra quanto è ampia tale frammentazione.

Da quanto proposto da una nuova immagine sembra che la frammentazione Android nel corso del 2013 abbia una tendenza alla crescita, mentre Google ed anche gli utenti si attendevano una tendenza opposta. Per creare tale immagine sono stati considerati tutti i dispositivi rilasciati nel corso di quest’anno 2013, che vengono rappresentati da rettangoli le cui dimensioni sono direttamente proporzionali alla sua diffusione. Il colore del rettangolo, infine rappresenta la versione di Android con cui è equipaggiato. Come possiamo vedere man mano che ci avvicina alla parte destra di tale immagine, quella dei dispositivi meno diffusi, abbiamo un intero esercito di dispositivi ognuno diverso dall’altro per quanto attiene la versione di Android installata.

Android frammentazione

A esplicare ancora di più tale immagine sono i dati relativi all’ecosistema Android, nel 2012 erano circa 4000 i dispositivi distribuiti di diverso tipo con installato Android, mentre in questa metà del 2013 tale numero è salito a 12.000, ben tre volte tanto. Al momento tale frammentazione non sembra interessare molto l’intera catena Android formata da produttori, rivenditori e consumatori, ma con l’aumentare della stessa il problema della frammentazione Android potrebbe farsi più sentito. Da pochi giorni Google ha presentato il nuovo Android 4.3 mentre per l’autunno sembra in arrivo Android 5.0 Key Lime Pie che potrebbero accelerare ulteriormente il processo di frammentazione del sistema.

Via

  • panoss

    Key lime pie dovrebbe ridurre la frammentazione se come dicono potrà girare su terminali con meno di mezzo giga di RAM!

    • Guest

      non cambierà nulla, i produttori non creeranno lo stesso aggiornamenti per terminali vecchi, al massimo sarà più facile creare Custom Rom valide per questi terminali, dato che il sistema sarà più leggero