Come proteggere il proprio smartphone da attacchi internet.

La sicurezza informatica di tutti i dispositivi capaci di connettersi in rete è una assoluta priorità per fare in modo da preservare i propri dati personali. La prima difesa che dovrebbe essere eretta da un utente è quella del firewall. Questa operazione non è complicata ma può celare notevoli problematiche se non si è in grado di settarlo bene. Infatti un firewall settato male non è solamente inutile ma può rivelarsi assolutamente dannoso arrivando a bloccare la connessione oppure altri servizi di rete. Vi sono molte applicazioni che promettono una certa difesa dagli attacchi informatici. Si stima che nel corso dell’ultimo anno un notevole numero di dispositivi per android sono stati infettati da virus. Inoltre in aumento si sono rivelati anche gli attacchi tesi a prendere il controllo del dispositivo e quindi compiere azioni illegali con lo smartphone zombie.

Ma se i virus sono sempre più elaborati non significa che dall’altra parte non vi sia un costante sviluppo. Attualmente esistono cinque diversi tipi di attacchi informatici pensati per smartphone: lo snoopware, smiphishing, spam e bluetooth. Lo snoopware era originariamente una tecnologia per tenere sotto controllo lo smartphone che i genitori affidano ai figli. Lo smiphishing è in tutto e per tutto simile al phishing ma portato avanti tramite i  messaggi di testo, SMS, nei quali col pretesto di proporre affari il truffatore chiede di aggiornare o reimmettere la password per poi rubarla. Lo spam può essere fastidioso oppure può nascondere attacchi di smiphishing. Infine gli attacchi tramite connessione bluetooth. Questo tipo di connessione è molto semplice da violare.

Bisogna seguire alcune regole basilari di sicurezza per ottenere una protezione . Infatti non bisognerebbe mai aprire mail o sms con mittente sconosciuto o con richieste strane, eliminare lo spam, disattivare il bluetooth quando non utilizzato  ed installare un buon firewall. Una buona applicazione per il controllo della rete e dei dati è Mobiwall. Questo firewall è stato studiato appositamente per garantire la sicurezza agli smartphone android riesce a visualizzare i dati in entrata ed uscita per molte connessioni tra le quali wifi e 3g. Per settare questo firewall non c’è bisogno di essere loggato come root.