Samsung banna Apple: piccola vittoria nella battaglia dei brevetti

Dopo infiniti attacchi della casa di Cupertino, la Apple, all’azienda coreana, la Samsung, questa volta le parti sembrano essersi invertite per un momento, con l’inventrice della serie Galaxy che pare essersi conquistate un pezzettino di vittoria nella oramai trita e ritrita battaglia dei brevetti

Secondo gli annunci ufficiali di ieri infatti, la ITC, arbitro della situazione, ha deliberato che alcuni prodotti creati in casa Apple hanno violato alcune tecnologie che, secondo la legge dei brevetti, apparterebbero esclusivamente alla Samsung, in particolare per quanto riguarda i progetti legati al 3G. A causa di tale decisione, si è giunti così ad un vero e proprio ban nella vendita di diversi positivi inventati dalla casa di Cupertino legati all’operatore telefonico AT&T oltreoceano, ovvero negli Stati Uniti, patria stessa della Apple.

Scendendo nei particolari, in America da oggi sarà quindi vietata la vendita di iPhone 4, iPhone 3GS, iPad ed iPad 2, ma solo se questi sono legati all’operatore AT&T, mentre gli altri dispositivi della Apple che utilizzeranno altri operatori non subiranno alcuna limitazione di mercato, non bloccando dunque completamente le vendite della casa di Cupertino. Comunque sia si tratta di una piccola, ma significativa vittoria per la Samsung, la quale più volte si è vista accusata di furto in passato e che, questa volta, si è invece riconosciuta parte lesa.

Ovviamente la Apple non ha digerito la sentenza ed ha già fatto subito ricorso contro la decisione favorevole alla Samsung, anche se gli stessi legali dell’azienda non sembrerebbero poi così fiduciosi. C’è da dire poi che la casa di Cupertino di fondo non ci perderebbe molto da tale limitazione, in quanto prodotti come l’iPhone 3GS non sono più in commercio, mentre l’iPhone 4 uscirà anch’esso dal mercato a breve. Ma, che sia per principio o per profitto, di certo la guerra non si fermerà qui!

Via