Recensione Sony Xperia Z: impressioni dopo un mese di utilizzo

Abbiamo testato a fondo il nuovo terminale di punta Sony, l’Xperia Z. Dopo un mese di utilizzo intenso, a 360°, vogliamo condividere con voi le nostre considerazioni.

Vi ricordate la nostra recensione iniziale? Bene, se non l’avete ancora letta, fatelo. Abbiamo descritto il terminale in maniera completa, con le prime impressioni che l’hardware e il software ci hanno restituito.

Clicca qui per andare alla recensione dell’Xperia Z di android.caotic.it

Adesso, dopo averlo utilizzato in maniera costante e in tutti i versanti possibili, che spaziano dalla multimedialità al gaming, siamo pronti a darvi informazioni più dettagliate sul funzionamento di questo Sony Xperia Z.

Da premettere che abbiamo effettuato il root, e tal proposito vi ricordo la nostra guida per chiunque volesse cimentarsi nell’impresa. Perché abbiamo rootato il terminale? Per installare alcune chicche by XDA che consentono di migliorare l’esperienza d’utilizzo, di cui parleremo più avanti.

Come funziona questo telefono? Come si comporta nell’utilizzo di tutti i giorni? La batteria consente di arrivare a sera?

Sicuramente sono queste le domande più importanti a cui cercheremo di dare una risposta più oggettiva e corretta possibile.

Il modulo telefonico e l’audio del Sony Xperia Z:

Partiamo proprio dalla funzione principale per cui è stato concepito: telefonare! (perché, telefona? pensavo facesse altro!).

La ricezione è buona, nella media, al pari con gli altri terminali del momento. Abbiamo effettuato diversi test, in luoghi in cui c’è assenza di copertura per il 99% di tutti i telefoni, e così è stato anche per l’Xperia Z.

La qualità telefonica è ottima, sentiamo molto bene l’interlocutore tramite la capsula auricolare interna, e ci sentono molto bene anche dall’altra parte. Stesso discorso per l’altoparlante (lo speaker esterno), l’audio è pulito e non distorce. Unica pecca? Il volume  sembrerebbe essere un tantino più basso. In una comparazione audio col Galaxy Note 2, ci sono stati casi in cui l’Xperia Z veniva sovrastato dal concorrente.

L’audio delle canzoni, dei video o dei giochi stessi e in generale di tutto il sistema soffre di un volume troppo basso, probabilmente dovuto all’impermeabilità della scocca, che non ha consentito di inserire una cassa particolarmente potente.

Fortunatamente i geniacci di XDA sono sempre al lavoro. Uno sviluppatore indipendente ha creato una sorta di “patch” per questo Sony Xperia Z, che si flasha tramite recovery moddata e che permette non solo di aumentare considerevolmente il volume, ma anche di migliorarne la qualità tramite auricolari. Infatti anche gli auricolari soffrono di un volume basso. Vi consigliamo di provarla, potete trovarla a questo link.

Il Software del Sony Xperia Z:

Il software si comporta bene in linea di massima, non abbiamo notato particolari impuntamenti o rallentamenti nel passare da un’applicazione all’altra, anche utilizzando il multitasking in maniera pesante. La RAM è gestita bene, si riescono a tenere aperte molte applicazioni grazie ai 2 GB.

La fotocamera è l’unica applicazione che richiede parecchio tempo prima di aprirsi. Abbiamo notato che con l’ultimo aggiornamento software di questo Sony Xperia Z, è stato ridotto sia il tempo di apertura che di scatto delle foto, quindi speriamo che con i prossimi si riduca completamente e si apra in maniera immediata.

Gli scatti sono molto belli, specialmente le macro. Di notte soffre un po’, tant’è che nelle foto è possibile notare un certo rumore. HTC One grazie alla ultrapixel che cattura più luce regala scatti notturni migliori.

In generale però si nota che siamo ancora alle prime release software. Nonostante non ci siano impuntamenti importanti, con una maggiore ottimizzazione potrebbe essere più rapido, specialmente il launcher Sony, che spesso risulta leggermente laggoso. Comunque nell’utilizzo quotidiano non abbiamo riscontrato problemi.

Noi abbiamo installato Nova Launcher, che consente di avere una fluidità che il launcher Sony non ha e soprattutto una personalizzazione incredibile. Come vedete dallo screenshot in alto, abbiamo cambiato le icone e flashato una mod (thanks to XDA) che ci ha permesso di ridurre le dimensioni dei tasti virtuali (navbar) che a nostro parere erano troppo grandi, e di eliminare quell’odioso grigio di Sony.

Adesso sia navbar che barra delle notifiche sono nere, molto più belle da vedere. Le critiche al display dell’Xperia Z (di cui parleremo più avanti) sono state avanzate anche per colpa della scelta cromatica di Sony. Con nova la situazione cambia. Come potete vedere voi stessi i neri, pur non essendo profondi come un amoled, sono neri e non grigi.

Il Wi-FI dell’Xperia Z ci ha fatto storcere il naso parecchio. Soffre di un problema di “signal dropping“, cioè quando siamo in condizioni di bassa o pessima ricezione, si disconnette perdendo il segnale continuamente, nonostante proviamo a riconnetterci manualmente. Questo problema comporta anche una bassa potenza del segnale.

E anche in questo caso, esiste una soluzione temporanea scovata da XDA. Grazie ai permessi di root e ad applicazioni tipo root explorer che consentono di accedere e di modificare i file di sistema, è possibile cambiare una stringa in un file relativo al Wi-Fi, riavviare e il problema è risolto. Speriamo che Sony si dia una mossa in merito.

Per il resto le applicazioni Sony come Walkman, Film, Album etc. ci sono piaciute molto, sia per estetica che per funzionalità. Carina Music Unlimited, una sorta di Spotify, che ci regala 60 giorni di streaming gratuito.

Sull’Xperia Z vi consigliamo di provare Socialife, un aggregatore di notizie provenienti da ogni dove: facebook, twitter, youtube, google reader. Graficamente è molto bello, così come il suo widget. E’ simile ad HTC Blink Feed visto su HTC One.

Per i videogiocatori più incalliti, andate tranquilli: questo Xperia Z è perfetto per giocare. Abbiamo provato gli ultimi titoli più esosi di risorse, tra i quali Real Racing 3, Asphalt 7, Shadow Gun DeadZone (multiplayer molto bello), Raven Sword, e tutti girano alla perfezione, senza il minimo lag. Ottimo lavoro svolto dalla Adreno 320.

In definitiva, in questo mese di utilizzo intenso, il software si è comportato bene. Abbiamo settato anche diversi account di posta con push attivo, WhatsApp, Facebook, Twitter, Dropbox, Google Drive etc. e non abbiamo riscontrato alcun problema di sorta. Nonostante questo, come detto prima, richiede soltanto una maggiore ottimizzazione, soprattutto riguardo il launcher stock.

La batteria del Sony Xperia Z:

Arriviamo finalmente al discorso batteria. Come si è comportata la batteria del Sony Xperia Z? Ne troppo bene, ne troppo male. Sicuramente ci aspettavamo di più visto l’amperaggio (2330 mAh), ma un display da 5 pollici fullHD consuma non poco. Comunque è migliorata con l’ultimo aggiornamento software, quindi ci ricolleghiamo al discorso di prima: maggiore ottimizzazione, migliore durata.

Abbiamo eseguito due test con il nostro Xperia Z:

  • Test sulla durata effettiva in 3G: caricata la batteria al 100%, abbiamo utilizzato il terminale continuamente, senza farlo andare mai in stand-by. Chat Facebook, musica, navigazione web, tapatalk e qualche download dal Play Store, il tutto sotto rete HSPA+. Risultato: dopo 4 ore e mezza il telefono è morto.
  • Test sulla durata media giornaliera: con il nostro uso intenso, e senza lo stamina mode attivo, siamo sempre arrivati a sera (più o meno). Per sera intendiamo 19:00/19:30, con il 10% di batteria. Il nostro uso intenso è caratterizzato da più account in push, sincronizzazione attiva, social network a 360°, widget che scaricano notizie da Google Reader, navigazione web, messaggistica, telefonate, download dal Play Store e qualche partita.

In sintesi, con uso moderato, magari attivando i dati solo quando necessario, o attivando la stamina mode, arriverete a sera senza particolari problemi. Vedremo se con i prossimi aggiornamenti la situazione migliorerà.

Conclusioni:

In ultima analisi, vi parliamo delle nostre considerazioni finali sul display.

Il display è stata una delle cose più chiacchierate di questo Sony Xperia Z, sia in bene che in male, forse soprattutto in male.

Secondo noi questo Xperia Z ha un bel display a livello di resa e di definizione, è praticamente impossibile scorgere i pixel e le scritte risultano ben definite, quasi come fossero stampate sullo schermo. La lettura di un sito web o di un documento diventa un piacere.

Il discorso dei colori è differente invece: risultano molto fedeli alla realtà, i bianchi sono bianchi e non tendenti ad altri colori come avviene su altre tecnologie. Però non sono molto contrastati e potrebbero risultate “slavati”. Se attiviamo il Mobile Bravia Engine 2, che funziona soltanto nella galleria e nell’applicazione film, le immagini diventano più contrastate ed è più piacevole. Forse fin troppo contrastate!

Altro discorso riguardo il display è quello dell’angolo di visione. In molti ci avete chiesto informazioni in più. Effettivamente non ha un angolo di visione ampissimo, ma è una questione da “ricerca del pelo nell’uovo”.

Noi abbiamo installato il white balance settings, estrapolato dal firmware dell’Xperia ZL e abbiamo settato i bianchi attraverso la regolazione di saturazione e contrasto: l’angolo di visione è migliorato. Ovviamente necessita dei permessi di root.

Concludendo, un terminale che ci è particolarmente piaciuto per estetica, materiali e qualità delle scocche, e che ha la particolarità dell’impermeabilità.

Un po’ meno per l’audio basso, per il segnale Wi-Fi e il display, che sarebbe potuto essere più contrastato e avere colori più vivi. Secondo noi sono questi tre i punti a sfavore dell’Xperia Z.

Siamo curiosi di vedere come si comporterà Sony con i prossimi aggiornamenti in modo da poter aggiornare nuovamente questa recensione del Sony Xperia Z.

  • anna rita

    ho comprato da poco xperia z nn so come si fà una registrazione sz video mi potete aiutare?

    • Carlo Piccione

      Certamente. Per effettuare una registrazione video non devi fare altro che aprire la fotocamera e cliccare sul cerchietto rosso sotto il tasto per scattare le foto

  • Davide materia

    Non riesco a istallare il coso per aumentare la qualità dell’audio

    • Carlo Piccione

      Hai già effettuato il root del dispositivo? Se non l’hai fatto, segui la nostra guida che è linkata proprio in questo articolo. Dopodichè, vai su XDA al link che ho inserito e scarichi il PureXAudio. Riavvii in recovery e lo installi da lì 🙂 se ti servono indicazioni più dettagliate chiedi pure

      • Davide materia

        Scusa non vorrei disturbare troppo anche perché mi sembrano molto dettagliate le spiegazioni, però sono negato e quindi non ci riesco, il link per il tool almenochè non è un problema mio mesà che è scaduto, se lo ricarichi o mi rifunziona provo a fare quello che c’è scritto passo passo. Grazie del tuo aiuto aperto di riuscire a farcela da solo

      • sandro mancini

        sto provando a rootare in tutti i modi, non ce la faccio, come mi consgli di fare? il link per il tool nella tua guida e in altre migliaia non funziona.
        se non ci riesco entro un po lascio stare.

      • davidtheone92

        se effettui il root si perde la garanzia?

  • Pingback: Sony Xperia Z: vendute 4,6 milioni di unità!()

  • Alessandro

    Il bilanciamento dei bianchi verrà rilasciato in via ufficiale da sony o bisogna arrangiarsi con i permessi di root?

    • Il bilanciamento dei bianchi verrà rilasciato ufficialmente da Sony, speriamo con il prossimo update software. La versione DoCoMo ha già questa features nell’ultimo update software.

  • Francesco

    Potreste linkare anche la mod che permette di ridurre la navbar e farla nera insieme alla barra delle notifiche? Grazie. Continuate così, state andando alla grande!

  • Michele

    ciao , ora ho un S3 e mi piacerebbe cambiare ma sono indecisi se passare all’S4 o XP Z , dell’XP Z mi intriga molto il fatto che è impermeabile e ,si dice, molto resistente agli urti . Tu che lo hai usato cosa mi dici di quest’ultima qualità ? Grazie ciao

  • Antonio Z

    ne sono possessore da circa un mese…mi chiamò l’attenzione per il waterproof…e per la fotocamera…onestamente non ne vedo un difetto…forse il fatto del wifi…si quello a volte può dar fastidio,ma se si guarda il contesto…questo telefono è il TOP… giocando con Ravensword mi chiedo perchè comprare un PSP…è tutto talmente fluido…le foto spettacolari…un paesaggio mi risulta più bello sul display che nella realtà…e questo me lo chiamate un difetto?per me è 100/100…premetto che prima di xperia z ero un apple user! la mela ha fatto il verme!

    • sandro mancini

      anche io ne sono un possessore e sono d accordo con te, ma non pensi che anche il processore che ti cuoce il dito se tocchi troppo a lungo il dietro del telefono sia un po fastidioso?

    • Carlo Piccione

      Purtroppo non è tutto oro quel che luccica in questo Z, che soffre di problemi di gioventù software. Col prossimo aggiornamento spero in miglioramenti significativi

      • Carlo Piccione

        No, solo ed esclusivamente flashando da recovery

  • Pingback: FCC rilascia la certificazione per il nuovo Sony Xperia A()

  • molto bello il tuo post , ma ho notato quasi più difetti che pregi , se cosi si puoò chiamare …..comunque voglio acquistare il prodotto , mi suscita dubbio la problematica del audio? che consigli faccio il root ? sono uno a cui piace ascoltare la musica hip hop ecc.. x il resto mi va bene cosi….per il momento ho un xperia s e mi ci sono trovato bene fin’ora a parte questi ultimi mesi con ICS 4.0 , il sony sta aspettando che scenda la madonna per l’aggiornamento a jelly bean

  • jurgen

    Ciao,mi spieghi come hai fatto diventare il navbar nero e piccolo?nn ci riesco!! 🙁

  • Pingback: Sony Xperia UL: prime foto del nuovo smartphone con CPU Snapdragon 600()

  • carlo

    ciao non riesco a capirew il perchè il registro chiamate mi compare sempre vuoto oppure dopo k mi arrivano tre o quattro chiamate e vado a visualizzare non porta nulla.. cm devo fare? l’ho acquistato ieriiiii….

    • Neuromad

      prova a fare il reset del telefono o fargli l’aggiornamento se non lo hai ancora fatto.

  • Neuromad

    Dopo una lunga attesa, causa rivenditore sonnacchioso, finalmente ho il mio Xperia Z. Devo dire che in una settimana l’ho massacrato ho cercato di fargli di tutto e fargli fare di tutto…
    Affogato… lavato con il detersivo… tentato di graffiarlo con una spillatrice di metallo… che ci devo fare sono un tipo curioso… bene il risultato è che non si è fatto una beneamata minxxia. Quello che dicono è vero non si rompe… Dopo aver effettuato l’ultimo aggiornamento la situazione globale è nettamente migliorata ora il telefono è godibilissimo senza installare non official patch. L’unico difetto (se cosi si può chiamare) è che dopo una decina di lavaggi (LOL) l’audio esterno si è un pò ammartufato forse non è perfettamente waterproof il mic esterno. X Carlo… prova a fare il reset del telefono o fargli l’aggiornamento se non lo hai ancora fatto. Comunque questo Z ha superato le aspettative e poi ci si gioca da paura ahahahahahha.

  • Pingback: Nuove conferme sulle caratteristiche del Galaxy Note 3()