Samsung Galaxy S4: nuova disposizione dei subpixel, a diamante!

Sappiamo che il nuovo display del Samsung Galaxy S4 possiede delle caratteristiche drasticamente migliori rispetto al display del suo predecessore, il Galaxy S3.

Queste sono riassumibili non solo in una densità di pixel assolutamente molto più alta ma anche in una qualità di immagini e di colori di ben altro tipo, con bianchi sicuramente migliori e blu/verdi che non hanno la particolarità di quasi “mescolarsi” come succedeva nel Galaxy S3.

Oggi grazie a Samsung, sappiamo il motivo vero e proprio di queste migliorie che sono da ricercarsi nell’utilizzo di nuovi tipi di subpixel e in una nuova loro disposizione a livello di reticolo!

Samsung-GS4-diamond-pattern
Schema di disposizione dei subpixel del display del Galaxy S4

Da notare come i pixel blu e rossi siano più grossi e abbiano la forma di “diamante”, invece i pixel verdi possiedano una forma ovale e siano sensibilmente più piccoli ma anche più fitti.

La scelta di queste forme e dimensioni dei vari subpixel del display del Galaxy S4 è dovuta al fatto che i pixel verdi sono quelli che generalmente durano di più nel tempo, mentre i blu hanno una durata di vita più bassa ma contemporaneamente possiedo un livello di efficienza più alto. Quindi sarebbero stati inseriti tutti questi pixel verdi per evitare un’affaticamento dei display e una sua maggiore durata nel tempo.

Samsung-gs4-diamond-closeup
Le forme dei vari subpixel

La forma a rombo dei subpixel Rossi e Blu è stata scelta per massimizzare la densità di pixel mentre i pixel verdi risultano ovali perché schiacciati tra i subpixel rossi e blu.

Sicuramente la disposizione nuova e la forma nuova di questi pixel, ha potuto ottimizzare molto di più il display di questo Samsung Galaxy S4, tanto che al momento è considerabile uno dei display migliori presenti sul mercato avendo anche dimostrato una grossa differenza e salto generazionale in confronto al display del Galaxy S3!

via