Guida | permessi di root e custom recovery su Xperia Z

Torniamo a parlare del flagship Sony, l’Xperia Z, terminale che stiamo provando da parecchi giorni e che ci è piaciuto davvero per estetica e qualità costruttiva, un po’ meno per ottimizzazione software, che arriverà con i prossimi aggiornamenti.

Quest’oggi vi spiegheremo come ottenere i permessi di root e installare una custom recovery, ma prima spieghiamo a che cosa servono, visto che non tutti sono a conoscenza di questa possibilità.

I permessi di root ci danno la possibilità di accedere ai file di sistema, altrimenti nascosti, e di modificarli, tramite semplici applicazioni per android di file manager come root explorer, facilmente reperibili sul Play Store.

La cosa più interessante, collegata ai permessi di root, è la possibilità di installare una custom recovery, che ci permette di installare rom alternative o pacchetti vari creati dagli sviluppatori indipendenti.

Come si fa? Andiamolo a vedere passo passo.

Intanto una premessa: questa guida è per i terminali con bootloader bloccato. Sony, sul proprio sito, dà la possibilità di sbloccarlo, ma non ve lo consigliamo in quanto perdereste features interessanti come il Mobile Bravia Engine 2.

Procediamo!

Reperiamo il materiale necessario:

  • tool per il root a questo link (thanks to XDA)
  • recovery TWRP (consigliamo l’apk che si installa come una normale applicazione)
  • Sony Pc Companion

Fatto ciò, installiamo Pc Companion. Al termine del processo di installazione colleghiamo il terminale al computer e aspettiamo che venga riconosciuto, così da installare i driver.

Riavviamo il Pc e ci prepariamo per la seconda fase.

Dopo aver scaricato il tool per il root, decompattiamolo (è un archivio compresso) sul desktop. A questo punto abbiamo davanti a noi un file .bat e due cartelle. A noi interessa il .bat.

Colleghiamo il telefono al pc se non l’avete già fatto, e andiamo ad attivare la modalità  debug usb tramite le impostazioni sviluppatore. Per i più neofiti: impostazioni-opzioni sviluppatore-spostiamo l’interruttore su on-debug usb.

Adesso il computer installerà altri driver, aspettiamo che finisca.

Al termine dell’operazione, facciamo un doppio click su RunMe.bat. Si aprirà una finestra ms-dos con tre opzioni disponibili. Digitiamo il numero 3 sulla tastiera e premiamo invio. Seguiamo le indicazioni che restituirà il programmino, in particolare sul terminale alla richiesta di ripristino dati diamo l’ok.

Al termine del processo il telefono si riavvierà: il processo di root è completato!

Per installare la TWRP Recovery, consigliamo di utilizzare il file apk dal link di XDA riportato sopra. Trasferiamolo sul telefono, memoria interna o esterna non fa differenza. Installiamolo e avviamolo. Alla richiesta dei permessi tappiamo consenti. Una volta avviata tappiamo su Install Recovery e attendiamo la fine del processo.

Il terminale si riavvierà in recovery, niente paura! tappate reboot per riavviarlo normalmente.

Se vogliamo accedere alla recovery basterà, all’accensione del terminale, non appena il led verde diventa fisso, tenere premuto Volume SU fin quando il led non diventa viola.

Et voilà! Come potete vedere voi stessi, il procedimento è piuttosto semplice. Vi consigliamo di dare un occhiata al thread XDA di Xperia Z per poter reperire rom o pacchetti interessanti da flashare sul proprio terminale.

Inoltre date uno sguardo alla nostra recensione Sony Xperia Z 😉

NB. android.caotic.it non si assume nessuna responsabilità per danni e malfunzionamenti del terminale. Tutte le operazioni sopra riportate sono effettuate a vostro rischio e pericolo.

Buon Modding!

  • Pingback: Recensione Sony Xperia Z: impressioni dopo un mese di utilizzo()

  • Richard

    Ciao a tutti, il link del tool per il root non funziona, grazie

  • sandro mancini

    Ti ringrazio molto della guida che è molto sintetica e semplice,ma c’è un problema con il link del tool per il root che non apre la pagina. cosa posso fare?