Google lancia in California Google Shopping Express: l’incubo di Amazon

Una notizia assolutamente importantissima quella che ci arriva direttamente dalla California, più precisamente da San Francisco dove Google ha lanciato per la prima volta un servizio che molto probabilmente, nei prossimi anni, sarà destinato a cambiare il modo di fare commercio a livello mondiale. 

Il servizio che per il momento è in un fase di prova circoscritta, prevede in pieno stile Amazon (più precisamente il servizio di Amazon Prime), la trasformazione di Google Shopping in una gigantesca piattaforma di vendita dove sarà possibile vendere i propri prodotti, oppure acquistarli come semplice acquirente.

Dunque un servizio che abbinato al motore di ricerca, indubbiamente sarà in grado di modificare drasticamente il concetto di commercio e che molto probabilmente, in questo momento starà facendo tremare i vertici di Amazon che a questo punto dovranno reagire in qualche modo alla seria minaccia da parte di Google.

Infatti ricordiamo che l’azienda di Mountain View, essendo prima di tutto un motore di ricerca, avrebbe un vantaggio enorme rispetto anche ad Amazon.it e quindi di conseguenza sarebbe pienamente in grado di mettere i bastoni tra le ruote alla piattaforma commerciale che al momento risulta essere ancora al primo posto.

Cosa ne pensate? Siete soddisfatti da questa notizia, oppure avete qualche dubbio e pensiero “negativo” derivato dall’atteggiamento espansionistico di Google che ultimamente sembra volersi appropriare di ogni tipo di mercato?

Fonte

 

  • Se sotto casa vostra passassero tutti i cittadini del mondo voi non ne approfittereste per trovare il modo per monetizzare la vostra posizione ? Tutte le volte che noi andiamo su Google cerchiamo qualcosa, Google prima suggeriva i risultati, ora ti trova i risultati ! E’ diverso, può fare quello che vuole dei propri utenti ! Il plauso di aver costruito il più geniale (fasullo) servizio free nella storia del pianeta Terra ! Tanto di cappello e meritano davvero di dominare internet (e infatti stanno facendo concorrenza a tutti i servizi professionali che si stanno spostando sul web, sono fantastici). L’unica cosa in cui hanno problemi è sbarazzarsi di Facebook, ma solo perchè la loro politica è possedere utenti di qualità e non (inutili per loro) bimbominchia !