Google Keep: recensione by android.caotic.it

Ne abbiamo parlato nei giorni scorsi ed ecco che finalmente Google, nella giornata di ieri, ha pubblicato sul Play Store la nuovissima applicazione per android per prendere note, Google Keep.

Applicazione votata al cloud, che rispecchia la direzione verso la quale Google sta spingendo, memorizza le note sul nostro account Gmail, così da poterle trovare in qualsiasi dispositivo configurato con lo stesso account, oppure tramite sito web drive, evitando di trasferirle “a mano”.

Alla prima apertura ci chiederà quale account vogliamo utilizzare. Le scelte disponibili sono due: il nostro account Google settato sul terminale o un altro account.

Una volta scelto l’account, l’applicazione si presenta così:

L’interfaccia è davvero semplice e in perfetto stile Holo, nonchè funzionale.

Tramite la lente d’ingrandimento è possibile ricercare una nota in particolare o il testo contenuto in essa, mentre tramite i tre pallini si accede al menù che ci permette di impostare due tipi diversi di visualizzazione, rispettivamente a colonna singola o a più colonne (come nello screenshot), di accedere alle impostazioni o, ancora, di consultare la guida.

Le impostazioni ci permettono di cambiare account, di attivare/disattivare la sincronizzazione o di consultare le note sul nostro account Google Drive, segno di integrazione tra i due servizi.

Se volete prendere un nota al volo, basterà tappare su Aggiungi nota e digitare il testo interessato con la possibilità di cambiare il colore di sfondo della nota o di aprire l’editor a tutto schermo.

Invece, tramite le 4 icone riportare sotto Aggiungi nota, è possibile aprire l’editor a tutto schermo. La prima icona serve per una nota normale, la seconda per un elenco (una specie di to-do), la terza per la digitazione google voice e la quarta per allegare una fotografia sul momento tramite fotocamera.

Simpatico il fatto di poter scegliere il colore dello sfondo della nota. Inoltre è possibile, tramite tap sui tre pallini all’interno dell’editor, archiviare una nota o eliminarla.

Comprende anche due widget, che consentono di prendere una nota velocemente senza dover passare dall’applicazione. Quello più grande ci permette anche di visualizzare le note già esistenti.

Un’applicazione che ci è piaciuta proprio per la sua semplicità, con un evidente stampo Google, e che sicuramente andrà ad arricchire ancor di più la suite di applicazioni della casa di Mountain View.

Per gli utenti Nexus soprattutto, che da sempre sentono la mancanza di un’applicazione del genere, non può che rappresentare un valore aggiunto.

Ricordiamo che l’applicazione è del tutto gratuita. Potete scaricarla dal seguente box:

[app]com.google.android.keep[/app]