Perché Premium Play non è su Android? Le motivazioni di Mediaset

Sono moltissimi gli utenti che si chiedono per quale motivo, all’interno dei dispositivi Android, manchi Premium Play. Direttamente sulla pagina ufficiale di Facebook dedicato al servizio è stato inserito un post con spiegazioni approfondite.
A quanto pare le motivazioni principali riguardano la frammentazione della piattaforma Google con troppi hardware e pochissimi tablet Google in Italia.

Premium Play e disponibile per iPad e iPad mini visto che sono i dispositivi più popolari in assoluto.
Mediaset ha confermati inoltre, che Premium Play per il momento non è disponibile su nessun smartphone Android o di altro tipo, in quanto l’offerta principale del gruppo si concentra su Cinema e Serie on demand e la visualizzazione su questi dispositivi non risulta soddisfacente.
Inoltre bisogna considerare che Android è un sistema operativo frammentato è di conseguenza, un’applicazione realizzato per una marca di tablet, potrebbe non funzionare per altre.
Un post ufficiale che toglie ogni speranza agli utenti Android, speranzosi di poter utilizzare Premium Play sui dispositivi dotata del sistema operativo Google.

Sblinciarsi forse non e mai molto utile però in questo caso possiamo dire che l’atteggiamento di Mediaset lascia almeno con l’amaro in bocca.

Voi cosa ne pensate?

VIA

  • AndreaOdone

    Purtroppo si tratta di un’azienda che fa ridere di suo, poi con queste dichiarazioni fa ancora più ridere… Un’attività commerciale come Mediaset che non ha qualche migliaia di € per ottimizzare la propria applicazione per Android non può che fare soltanto ridere…

  • Un’azienda come Mediaset sente solo se si parla di soldi, percui è molto semplice: non ci danno l’app perché secondo loro puzziamo?? Nessun problema: Anche se sono contro, pirateria a manetta! O la concorrenza, SKY in primis. Quando noteranno il mancato guadagno, FORSE capiranno!
    ATTENZIONE: io non giustifico la pirateria sono un programmatore e sarò sempre dalla parte dei programmatori!. MA se i programmatori sono i primi a fare gli stronzi….
    Comunque… non è che invece avranno paura della pirateria su Android, che è molto maggiore rispetto a malamarcia?

    • AndreaOdone

      Detto sinceramente, in questo caso i programmatori non c’entrano assolutamente nulla… E’ semplicemente una scelta, per me sbagliata, di fare marketing… Puntano solo una piattaforma per motivi che ovviamente sono ben diversi da quelli che ci raccontano, oppure per incapacità imprenditoriale e non visione di un futuro dove Android probabilmente la farà da padrone…(dico probabilmente, ma le probabilità di certo una società come Mediaset dovrebbe considerarle…)
      Di certo è sicuro che un’azienda di quel tipo ha tutte le disponibilità finanziarie per rivolvere i problemi da lei citati…

  • Dany Vega

    In poche parole i loro programmatori fanno pena.
    Perchè ci sono altre app sui tablet android allora?

  • No… E’ che da sempre la mediaset è andata contro youtube prima e google dopo per la violazione dei diritti d’autore… Inoltre il signor Berlusca voleva anche far chiudere google ( e quindi youtube ) con cause sui diritti d’autore, imponendoglieli con le proprie leggi assurde che non trovano fondamento burocratico in quanto non fisicamente locate nel solo contesto italiano ( quindi tecnicamente google oltre a rimuovere i video incriminati non era tenuta a fare altro ); un pò come l’FBI che fa irruzione a casa del manager di megavideo che non era americano ma australiano…
    Quindi la battaglia tra Berlusca e BigG è vecchia ed é come la battaglia RIAA ( la siae americana ) contro Kim Dot Com ( il tipo di megavideo ) con la differenza che la RIAA puù mandare l’FBI in AUSTRALIA ( in realtà l’FBI ha giurisdizione solo in Stati Uniti )

  • Rocco Foti

    Chissenefrega!!!!!!!

  • La scusa del sistema operativo frammentato è una grande bufala, diciamo che ci sono in ballo questioni puramente commerciali che non vogliono far sapere. Ci sono app molto più elaborate sia su Android che su iPad, quindi non prendiamo in giro persone ignoranti in materia ma diciamo semplicemente che Mediaset non vuole avere rapporto con la Silicon Valley. Peccato che passando per il browser viene richiesto il Silverlight di Microsoft del quale è impossibile installarlo.