LG rinomina il suo assistente vocale : ecco Q Voice

Siri per iPhone 4S ha aperto la strada, ora anche il mondo Android si sta dedicando (e anche tanto) ad un assistente vocale.Dopo l’arrivo del Samsung Galaxy S3 col suo S-Voice, un mese dopo LG aveva annunciato il suo assistente vocale “Quick Voice” che fa esattamente le stesse di S-Voice o Siri, cosa piu o cosa meno.

LG sembra che da troppo tempo ormai stia seguendo le orme della Samsung in tutto e per tutto, a partire dagli smartphone per poi continuare con lo sviluppo dei software. L’idea di fondo dei produttori di smartphone Android era quella di costruire una valida e degna alternativa a Siri dell’Apple.

Samsung sembra esserci riuscita gettandosi per prima in questo mercato nel mondo Android con il suo S-Voice (disponibile ufficialmente soltanto per il Galaxy S3). Ma ci stupisce la scelta dell’azienda coreana (anche la LG è coreana) di continuare a produrre qualcosa di estremamente simile e che offre servizi estremamente simili a quelli offerti da Samsung.

E così hanno perfino deciso di avvicinarsi col nome del proprio assistente vocale a quello Samsung! Da “Quick Voice” ecco che si passa a “Q Voice“. Estremamente simile a “S-Voice” non trovate?

Un’azienda come la LG dovrebbe decidere di uscire fuori dall’ombra di Samsung e portare avanti le proprie idee senza doversi perennemente appoggiare alla linea seguita da Samsung.

Google Now (Google precisa che Google  Now non è la tua mamma, non è un assistente vocale) può essere considerata la prova definitiva che LG deve intraprendere una propria strada. Il mercato ha bisogno di innovazioni, non di copie migliori o peggiori di un prodotto già molto sviluppato. Google Now si è gia dimostrato migliore di S-Voice e di Siri. Ci auguriamo che negli update a Jelly Bean (quando arriveranno) per dispositivi Samsung ed LG non sia rimosso Google Now per favorire i propri assistenti vocali. 

Via