Georgie: uno smartphone e un’app Android dedicata ai ciechi!

Georgie è una rivoluzionaria applicazione e uno smartphone Android tutta dedicato alle persone non vedenti.

Infatti per la prima volta Georgie permetterà l’utilizzo del touchscreen dei dispositivi mobile attuali anche a persone che altrimenti proprio non potrebbero minimamente utilizzare questi dispositivi. Il tutto perché non vedendo i tasti e non percependo un tocco non possono sfruttare uno smartphone.

In passato vi avevamo citato una guida con Launcher e Applicazioni Android per Anziani e persone con problemi di vista.

Ma screenreader, un’azienda Inglese, grazie ad Android è riuscita a creare un’applicazione perfetta per tutte le persone ipovedenti. Questa infatti combina il tocco a delle indicazioni vocali permettendo così di essere guidati nelle decisioni e nelle azioni che si svolgono normalmente con il proprio smartphone.

Come base un non vedente potrà svolgere le funzioni più normali per utilizzare in modo semplice il proprio device Android per chiamare, inviare sms, chiedere aiuto ecc.

Ma non è tutto, infatti lo smartphone ha la possibilità di svolgere delle funzioni davvero utili ad un prezzo supplementare di poche sterline. Attraverso l’acquisto di appositi pacchetti sarà possibile utilizzare l’applicazione come guida nei viaggi evitando dei pericoli, per prendere l’autobus in sicurezza.

Inoltre, cosa che sicuramente renderà felici molte persone non vedenti, l’applicazione attraverso la sua fotocamera è in grado di distinguere un testo di un qualsiasi documento stampato e di leggerlo al diretto interessato. (dispone anche di tante altre funzioni interessanti e utili)

Il prezzo è relativamente raggiungibile infatti ad esempio si può acquistare l’applicazione più tutti i pacchetti inclusi ad un prezzo di £223.97 Ma inoltre sono disponibili per l’acquisto, insieme al software, anche device evoluti come il Samsung Galaxy S3, il Galaxy Y, il Galaxy Ace 2 e il Galaxy X Cover, tutti prodotti al 100% compatibili con lo speciale software.

Insomma stiamo parlando di un’applicazione davvero rivoluzionaria e capace di migliorare di molto la vita a queste persone che purtroppo fino ad adesso non hanno quasi mai avuto la possibilità di toccare con mano l’esperienza mobile.

[app]net.screenreader.Georgie[/app]

Per maggiori informazioni vi lasciamo una serie di link come approfondimento e anche ad un video che illustra le innumerevoli funzioni di quest’applicazione e degli smartphone che possono essere associati.

Screenreader.net

www.sightandsound.co.uk

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=9yrCQbu-Qcg&feature=youtu.be’]

NB. sappiamo che purtroppo per molti non vedenti è impossibile leggere in modo autonomo questa pagina, dunque vi chiediamo di spargere la voce in modo da far arrivare a tutti questa importante notizia. Se conoscete una persona ipovedente avete il compito di informarla. Gli cambierete la vita ! 😉 (io personalmente ho avvisato il mio caro Zio, che saluto 🙂 ) 

Aggiornamento: 

Sembra che l’applicazione dopo averla installata necessiti di un’attivazione esterna contattando privatamente lo staff di Sight and Sound Technology attraverso il numero che viene citato dopo aver cliccando un semplice tasto e che trovate nel link qui sopra. ( +44 1604 798070)

Speriamo che presto, l’applicazione sia attivabile completamente attraverso un metodo più intuitivo.

  • LBreda

    Non è affatto vero che i non vedenti non possano usare gli smartphone, li usano eccome. Questa app può facilitare, ma di certo non rivoluziona nulla.

    • AndreaOdone

      Ovviamente il tutto era riferito a smartphone con touchscreen che purtroppo sono inaccessibili o quasi per i non vedenti… 🙁  

      Per quanto riguarda i cellulari o smartphone con tastiera fisica, la cosa cambia, ma cmq anche questi sono di molto difficile utilizzo per loro… 

      Un saluto

      • LBreda

        Conosco svariati non vedenti che utilizzano ampiamente smartphone con touchscreen. Soprattutto iPhone, che hanno l’ottimo voiceover per la sintesi vocale, ma anche Android.

        • AndreaOdone

          Ok allora grazie per la segnalazione… 

          In ogni caso stiamo parlando di ben altra cosa, una cosa è un applicazione come Voiceover che vedendo qui http://www.apple.com/it/accessibility/iphone/vision.html appare non all’altezza perchè è solo un lettore di quello che si clicca e poco più.

          Mentre l’applicazione che ho citato nell’articolo è molto più completa per citarti alcune funzioni: ti guida sulla strada avvertendoti dei pericoli, ti guida nella ricerca di un BUS, legge per te un documento scansionato con la fotocamera ecc… Cioè è un vero e proprio assistente, che non è utile solo nell’utilizzo dello smartphone ma anche in cose esterne…

           Basta che ti guardi il video per accorgertene…;)  

          Ps. in ogni caso ti consiglio di segnalare la cosa ai tuoi amici ipovedenti, vedrai che la apprezzeranno… 🙂

      • Sergio Calabrò

        Bhè grazie al piffero….Apple a Voice Over dall’ultimo aggiornamento di OS anche Sirti in Italiano; su android c’è S-Voice (che devo ancora testare) ma come screen reader siamo messi maluccio…
        Poi l’Iphone costa 600 e spiccioli con un Android è un app del genere te la puoi cavare anche sotto i 200 euri

        • AndreaOdone

          anche io la penso come te… 🙂  

          Anche se bisogna dire che sia Siri che S-Voice secondo me non sono pienamente affidabili per questo tipo d’utilizzo. 

          Basta che pensi che Siri non è disponibile ancora in Italiano, mentre S-voice purtroppo, sempre in Italiano è molto impreciso…

          Infatti a mio parare Georgie può essere davvero interessante come applicazione…

          • Sergio Calabrò

            Siri in italiano dovremmo averlo con la prossimo iphone (non che faccia salti di gioia da androniano convinto quale sono) S-Voice non ho ancora avuto modo di testarlo al momento non ho la possibilità di prendere un SGSIII ma ho visto che è uscito il file APK quindi magari provo con un icecream di fascia bassa (tipo un L5)

    • Sergio Calabrò

      Come?!?
      Al momento l’unico modo che conosco per utilizzare uno smartphone android è Mobile Accessibility e su un fulltouch non è cmq semplicissimo…

  • Pingback: Web Watching Eustema » Accessibilità per il mobile, a che punto siamo()

  • Anthò Basile

    un disabile può chiamare aiuto senza pigiare nessun tasto da che distanza può chiamare aiuto……grazie