Recensione | Sony Ericsson X10 Mini Pro a quasi due anni dalla commercializzazione

Dopo oramai lunga distanza dalla data di commercializzazione, oggi vi proponiamo una review del Sony Ericsson X10 Mini Pro, il quale é stato sottoposto a numerosi test di ogni genere, dal browser web al gaming. Continuate a leggere questo articolo, se siete interessati a questo dispositivo, o a vedere come si piazzerebbe nel mercato al giorno d’oggi.

A chi può interessare questo prodotto? Qual é la sua reale utilità?

Sony Ericsson X10 Mini Pro é lo smartphone adatto a chiunque sia intenzionato ad affacciarsi per la prima volta al mondo Android e che non pretende nè prestazioni stratosferiche ma piuttosto quelle di un device di fascia media. E’ ottimo anche per chi sta cercando uno smartphone Android con tastiera fisica comoda, ma allo stesso tempo dalle dimensioni compatte.

Design

Lo smartphone é decisamente di forma ridotta, se pure un po’ spesso a causa della presenza della tastiera a scorrimento. E’ lungo 90 mm, largo 52 mm e spesso 17 mm. Nonostante ciò, il design é molto accattivante: nella parte frontale sono presenti i tre tasti fisici di Sony Ericsson opzioni, home e indietro, insieme al LED di stato e ai sensori di luminosità e prossimità. Il retro é gommato e presenta una leggera curvatura che rende migliore l’impugnatura del telefono, aumentandone l’ergonomia. C’é da specificare, però, che spesso é soggetto a vari scricchiolii che possono infastidire l’utente durante l’utilizzo della tastiera fisica. Posteriormente c’é anche la fotocamera da 5 mpx con flash LED e autofocus. Nascosta, invece, troviamo una comodissima tastiera qwerty con i numeri in seconda funzione. La velocità di scrittura é decisamente buona, anche se ogni tanto può capitare di sbagliare, soprattutto per chi è poco pratico. Il display é probabilmente la nota dolente di questo X10 Mini Pro. E’ un TFT con diagonlae da 2.6 pollici, forse un po’ troppo piccolo per le esigenze della clientela del giorno d’oggi. La risoluzione é di 240×320 pixel, e questo trova un riscontro negativo nella navigazione web, con la quale si fatica un po’ a leggere e bisogna quasi sempre ricorrere allo zoom. Tutto sommato, però, é ancora un bel dispositivo, se pur un po’ troppo piccolo.

VOTO: 7.5

Hardware

Il Sony Ericsson X10 Mini Pro monta un processore Qualcomm MSM7227 da 600 mhz, ad accompagnarlo ci sono 256 mb di RAM, e 128 mb di memoria flash espandibili fino a 32 GB tramite micro SD. Come fluidità di sistema é settato abbastanza bene, il processore fa girare tutto discretamente. Il problema é alcune volte il multitasking, probabilmente dovuto alla difficoltà di gestione da parte di Android Eclair 2.1 ed alla poca memoria RAM che causa alcuni impuntamenti quando sono avviate numerose applicazioni. Non é nulla di critico, ma il terminale per alcuni secondi fa ciò che gli pare. Come già descritto sopra la fotocamera, da 5 mpx con LED flash e autofocus, riesce a scattare fotografie a 2560×1920 pixel ed a girare video di 640×480 pixel a 30 fps. Per quanto riguarda la parte delle connettività, sono presenti quasi tutte: Wi-fi b/g/n, 3G, HSDPA fino a 7.2 mbps, HSUPA, bluetooth 2.1, A-GPS, Radio FM e ingresso micro USB. Infine parliamo della batteria, da soli 970 mAh, probabilmente il punto debole dello smartphone. Nonostante il display dalla forma ridotta, il consumo é comunque elevato e 970 mAh non sono sufficienti per concludere la giornata sfruttando intensamente il dispositivo. Utilizzandolo, però, per fare alcuni sms, mantenendo attiva la connettività HSDPA, utilizzando un account di posta in push e facendo una trentina o più minuti di browsing web, si riesce ad arrivare a sera faticando un po’.

VOTO: 6.5

Software

X10 Mini Pro nasce con Android Donut 1.6, ma subito dopo pochi mesi dalla distribuzione, Sony Ericsson rilascia l’aggiornamento ufficiale alla versione Eclair 2.1. Purtroppo la casa produttrice si é fermata qui, e non ha più continuato con gli update. Con questa versione di Android ci sono varie limitazioni, una fra tante l’impossibilità di spostare le applicazioni nella memoria esterna, il ché ci costringe a fare il root del dispositivo per riuscire nell’impresa. Questo con le versioni da Froyo 2.2 in sù é possibile senza permessi di amministratore. Sicuramente pià interessante sarebbe stato il suo utilizzo se lo stesso fosse stato aggiornato a Gingerbread. Inoltre, Sony Ericsson ha aggiornato il fratello maggiore X10, lasciando in disparte X10 Mini Pro per motivi ignoti. Questa situazione é  comunque facilmente aggirabile grazie alla presenza di numerose Custom ROM fornite da diversi sviluppatori tramite apposito forum. Da qualche mese si sta lavorando ormai alla Beta di Android ICS, e bisogna dire che sta riuscendo davvero bene. Nonostante ciò, il firmware stock del device é decisamente limitato ai giorni nostri.

VOTO: 6.0

Multimedialità e navigazione web

L’esperienza multimediale con Xperia X10 Mini Pro é davvero molto buona. Per quanto riguarda il lettore musicale, l’audio é ottimo: con le cuffie in dotazione ascoltare i nostri brani preferiti é molto piacevole, mentre quando riproduciamo la musica direttamente dallo speaker integrato, riusciamo a sentire davvero bene grazie al volume molto alto. Ovviamente se lo si porta al massimo l’audio può gracchiare un pochino, ma non influenza granchè l’esperienza musicale. Anche quando riproduciamo un video dal lettore multimediale preinstallato, l’audio é buono, però qui entra in gioco il display dalle piccole dimensioni che impedisce di godere a pieno del filmato. La fotocamera é di buona fattura, con 5 mpx, flash LED e autofocus scatta fotografie davvero belle. Qui sotto potrete vedere un’immagine appositamente scattata, mentre i video girati sono più che suoddisfascenti. L’esperienza gaming non é il massimo: a causa del processore di bassa potenza ed alla poca RAM disponibile, ogni tanto vediamo laggare i giochi. Inoltre, c’é l’incompatibilità di diverse applicazioni (per lo più gli stessi giochi) a causa della bassa risoluzione dello schermo. Infine, parliamo del browser web, che non supporta il flash player, ma si comporta bene sia in wi-fi che in HSDPA. Sicuramente la velocità di rendering e la fluidità non sono comparabili con quelle di terminali di fascia più alta come Galaxy S2 o HTC Sensation, per non dire i nuovi top gamma delle varie case. Non é supportato il pinch to zoom, ma é possibile implementarlo con delle mod apposite, e si può ingrandire la pagina con il doppio tap. Nel complesso la parte multimediale del dispositivo é soddisfacente, ma é sconsigliato a chi pretende dal suo smartphone un’esperienza web e gaming ottima.

VOTO: 7.0

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questa recensione, ed é il momento di tirare le somme riassumendo quanto detto in precedenza e facendo qualche considerazione:

PRO del dispositivo

  • Tastiera qwerty fisica
  • Fotocamera
  • Tascabilità

CONTRO del dispositivo

  • Dimensione del display e bassa risoluzione
  • Autonomia della batteria
  • Hardware superato

Come abbiamo già preannunciato ad inizio articolo, Xperia X10 Mini Pro non é il telefono per chi prentende grandi prestazioni dal proprio terminale. E’ un entry-level che si addice ai neofiti di Android che non intendono rinunciare alla tastiera fisica. Il rapporto qualità/prezzo é ottimo, ora lo si può trovare a 100€, e risulta essere uno smartphone per certi versi superiore ad altri di fascia bassa che possiamo trovare sul mercato. Avete mai visto un device Android a 100€ con tastiera qwerty, fotocamera da 5 mpx con flash LED e AF, e con tutte le principali caratteristiche che troviamo in qualsiasi terminale, senza farsi mancare nulla?

VOTO FINALE: 7