Recensione | HTC Sensation XE dopo 6 mesi dal rilascio

Vi presentiamo la recensione del noto terminale HTC Sensation XE dove potrete vedere  i pregi e i difetti riscontrati dopo 6 mesi di utilizzo continuo.

E’ importante notare subito, ed in apertura, che questo terminale è stato il primo ad adottare la tecnologia *Beats Audio by Dr. Dre. Nella sua confezione troverete un alimentatore e un cavetto USB, una scheda microSD da 16 gb e le cuffie Beats Audio nella loro rispettiva custodia.

Hardware e display:

HTC Sensation XE risulta essere la versione rivisitata del Sensation, infatti il nome rimane uguale ma si aggiunge XE. (Extended Edition)

Adotta un processore più potente, dual core con clock a 1,5 GHz (rispetto al Sensation che è a 1,2 GHz), RAM da 768MB, memoria interna da 1GB e microSD espandibile fino a 32 GB.

Nel complesso, questo dispositivo dal punto di vista hardware ci ha soddisfatto molto, anche se a volte il processore risulta avere qualche piccola incertezza. Supporta tutti i giochi di ultima generazione, (tranne quelli Tegra, ovviamente) e la loro fluidità risulta essere molto piacevole.

Il display da 4.3 pollici con risoluzione qHD da 540×960 pixel, è ottimo, così come la sua luminosità e la visualizzazione al sole.

Hardware e display voto: 8.5

Batteria:

La batteria non è proprio il punto di forza, ha a disposizione 1730 mAh e nell’arco di un giorno, se il suo utilizzo è moderato, riesce tranquillamente ad arrivare a fine giornata senza intoppi. Il consumo aumenta notevolmente se si accende la Rete Mobile e se la si lascia accesa per diverso tempo con un utilizzo intenso, in questo caso può avere un consumo troppo eccessivo e il dispositivo dura delle 6/7 ore di massima.

Batteria voto: 6.5

Software:

All’inizio l’interfaccia per HTC Sensation XE era la Sense 3.0. Questa interfaccia, aiutata dal nuovo processore, risultava essere veramente favolosa. Infatti disponeva delle lockscreen, come quello del meteo, quello delle notifiche e molti altri. (tutti davvero sbalorditivi con fantastiche animazioni) Ovviamente anche il comparto widget era molto ampio e comprendeva accessori davvero utili all’utente, ma risultava non essere sempre scattante.

Da quando è arrivata la nuova versione di Android la 4.0.3, con la Sense aggiornata alla 3.6 è veramente cambiato tutto. Il dispositivo è diventato molto più fluido nello svolgimento di più applicazioni contemporaneamente, ed è stata semplificata la chiusura delle applicazioni. Questa Sense oltre a portare molti cambiamenti sia in ambito di fluidità e grafica, ha portato una nuova aria e ha fatto rinvigorire questo terminale.

Dunque, un consiglio che possiamo darvi effettuare l’aggiornamento il più presto e tramite questo vedrete fin da subito un dispositivo molto più scattante e fresco.

L’unico problema riscontrato raramente è sulla visualizzazione dei video direttamente dalla pagina web e non dall’applicazione ufficiale youtube. A volte questo inconveniente comporta l’interruzione della pagina, riportando l’utente alla schermata home e se si riprova a rientrare nell’applicazione internet, il contenuto che si stava visualizzando scompare, lasciando spazio alla pagina di ricerca di Google.

Software voto: 9

Materiali costruttivi, ergonomia e design:

La scocca esterna è composta da metallo per la parte centrale, mentre nella parte superiore e inferiore è composta da plastica. Il tutto è costituito da un unico pezzo che sta a significare che una volta aperto vi rimarranno in mano due parti: la scocca e il display con batteria e hardware.

Grazie a questa composizione il dispositivo risulta essere molto resistente e al tatto dona una sensazione di estrema solidità. La differenza sostanziale rispetto al Sensation sono le rifiniture rosse che danno un tocco d’eleganza.

Materiali e design: 9

Audio:

Con le cuffie in dotazione l’audio diventa davvero ottimo e vi sembrerà di essere in un vero e proprio concerto live. Inoltre ricordiamo che una volta collegate le cuffie al dispositivo si abiliterà uno  speciale equalizzatore che vi regolerà dei bassi migliori e molto più performanti.

Audio: 9.5

Servizio HTC:

HTC ha messo a disposizione molte guide che spiegano molto chiaramente come si utilizza il dispositivo, ci sono foto illustrative che spiegano quello detto a parole, mentre per le cose più complicate sono forniti anche dei video. Sicuramente anche un nuovo acquirente dello smartphone, magari poco esperto sulla telefonia, grazie alle guide fornite, utilizzerebbe tranquillamente il dispositivo.

Il prezzo di lancio risultava essere di 599 euro, dopo poche settimane è subito sceso a 549€ ed ora dopo circa sei mesi di commercializzazione il prezzo risulta essere molto buono, infatti sui migliori store online, come Amazon e Expansys, il dispositivo è venduto a 449,99 euro. Da ricordare che solo le cuffie Beats Audio hanno un valore di quasi 100 euro, probabile causa per cui questo dispositivo non si è svalutato maggiormente rispetto ad altri terminali.

Servizio: 8.5

Conclusioni:

Sicuramente questo dispositivo nel complesso risulta essere ottimo. E’ studiato sopratutto per persone a cui piace la musica, ma comunque regge il confronto anche in rapidità e fluidità rispetto ad altri terminali di fascia simile ma di marca diversa.

HTC Sensation XE: A questo punto possiamo affermare che si conferma a tutti gli effetti un vero smartphone di fascia alta della casa taiwanese.

Voto finale: 8.5

 

Glossario:

*Beats Audio: Nell’agosto del 2011, il produttore telefonico HTC ha acquisito una quota di maggioranza del 51% in Beats per 300 milioni di dollari. L’acquisto sa parte di HTC inoltre ha concesso i diritti esclusivi per la fabbricazione di telefoni cellulari con sistemi audio Beats-branded