Microsoft Office per Android potrebbe arrivare a novembre!

Secondo una fonte che il noto sito internet BGR riterrebbe più che affidabile, sembra che la Microsoft sia attualmente al lavoro per espandere l’esperienza Office non solo ai Tablet Windows 8 ma anche a tutti i dispositivi che monteranno come sistema operativo iOS o Android.

Una notizia probabilmente già arrivata all’orecchio di tutti coloro posseggano un dispositivo Apple, ma che si prospetta sicuramente interessante sul fronte Google, in quanto le solite rappresaglie potrebbero esser messe da parte per lasciar spazio ad un’applicazione che di certo farà la felicità di entrambi le fazioni in gioco.

Mancano ovviamente le conferme da parte della stessa Microsoft, anche se la fonte ha tenuto a precisare di aver già avuto occasione di visionare l’applicazione in esecuzione su di un iPad, annunciando un arrivo per il mese di Novembre a ridosso dell’uscita su Windows 8. Ma non solo, la stessa, sicuramente pensata per dispositivi ad ampio display, potrebbe in futuro abbracciare anche l’esperienza smartphone.

Microsoft One Note Mobile, come molti di voi oramai ben sapranno, è l’unica proposta della suite ad ora presente sul Google Play Store, ottima dal canto suo ma sicuramente non abbastanza completa da corrispondere a tutte le azioni alle quali oramai si prestano i dispositivi Android, divenuti in breve tempo veri e propri sostituti dei computer portatili.

Non da meno sono comunque App come Office Suite Pro 5, Documents To Go e lo stesso Google Doc, considerando però l’ottimo feedback acquisito negli anni da Microsoft Office e la possibilità di una piena compatibilità tra i documenti presenti sui nostri dispositivi e quelli sul computer di casa  si può avanzare l’ipotesi di una scelta sicuramente intelligente. Ad ogni modo nulla è ancora certo per il momento, per sapere con precisione quale sarà la risposta del pubblico e, sopratutto, se veramente il Colosso americano deciderà di condividere con Android parte della propria esperienza bisognerà attendere la fine del 2012. Nel frattempo, la nostra domanda è: sarà a pagamento? Voi cosa ne pensate?

Via