Il nuovissimo Huawei Ascend D-Quad appare in video con vistosi lag, svelati prezzo ed uscita

Direttamente dal CTIA* 2012 arrivano le prime immagini che ritraggono lo smartphone Huawei Ascend D-Quad, top di gamma della serie Diamond dell’azienda asiatica, all’opera nell’esecuzione di Android Ice Cream Sandwich e nell’utilizzo di alcune gesture. Come si comporta realmente il dispositivo?

Come ben sappiamo il nuovo gioiellino, il cui arrivo previsto in Italia è stato posticipato dalla fine di maggio alla metà di giugno con un prezzo che dovrebbe aggirarsi sorprendentemente intorno ai 499 euro, può vantare tra le tante caratteristiche che lo posizionano nella fascia più alta del mercato un display da 4.5 pollici HD con risoluzione 1280 x 720 ma sopratutto il processore proprietario K3V2.

Non poco scalpore creò infatti la presentazione del nuovo chip al Mobile World Congress 2012, lì dove la casa produttrice annunciò un quad-core con step di potenza da 1.2 e 1.5 GHz (mediante clock) ed un’architettura basata sull’attualeCortex-A9 ma a 64 bit, soluzione non ancora sperimentata dalla stessa ARM. Scalpore che poi si trasformò in scetticismo quando si mostrarono i benchmark dei ben 16 core della GPU in grado di far rabbrividire qualsiasi Galaxy Nexus o addirittura Trasformer Prime.

Tali caratteristiche ovviamente non hanno mancato di creare un’immensa curiosità attorno a questo dispositivo che siamo ansiosi di provare con mano, bisogna dire però che il video  realizzato a cura dei colleghi di PhoneDog ci ha lasciato parecchio perplessi, visioniamolo assieme:

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=kONgJ2HV-kw’]

Come potete notare voi stessi, la velocità di clock utilizzata era quella più performante, eppure durante la navigazione all’interno di Android 4.0.3 sono evidenti numerosi lag.

Un problema probabilmente dettato anche dall’interfaccia proprietaria che, pur lasciando intatte le applicazioni và a modificare launcher ed icone in maniera non proprio perfetta e probabilmente anche inutile. Considerando comunque che quello mostrato non è ancora il dispositivo in forma definitiva nè sotto l’aspetto hardware nè tantomeno sotto l’aspetto software si può meglio sperare per il futuro. Futuro che però come abbiamo detto è quasi alle porte, riuscirà l’Huawei a fare di meglio da qui all’inizio di giugno?

Via

Glossario:

*CTIA: organizzazione internazionale senza scopo di lucro rappresentante il settore delle comunicazioni wireless dal 1984. Stabilmente presente all’interno del settore smartphone/tablet ai fini degli standard qualitativi e delle certificazioni.

  • Ennio

    Accipicchia se lagga!
    Il menu delle notifiche tra l’altro non ne voleva sapere di scendere XD

    Qui huawei rischia grosso, con un flop rischia di affibbiare ai suoi dispositivi la dicitura di “cinesata” a vita… Che poi è vero in fondo in fondo xD