Samsung spodesta Nokia e diventa il leader mondiale della telefonia

E fu così che alla fine i sogni di gloria si realizzarono, Samsung sovrasta Nokia nel mercato degli smartphone diventando così il primo venditore al mondo di smartphone, scalzando dopo 14 anni di dominio il colosso finlandese.

L’istituto di ricerca Strategy Analytics, prendendo in esame il segmento dei telefoni cellulari, ha registrato per l’azienda coreana un balzo in avanti nei primi tre mesi del 2012 con circa 93,5 milioni di telefoni venduti, pari al 25,4% del mercato, contro gli 82,7 milioni venduti da Nokia (22,5% del mercato).

Per Samsung le buone notizie sono appena arrivate e di certo non si fermano qui: considerando il solo settore degli smartphone, l’azienda coreana ha superato anche Apple, toccando quota 30,6% contro il 24,1% della società fondata da Steve Jobs.

A Nokia, si legge ancora nel report, rimane il primato nel mercato dei terminali di fascia media e bassa, settore strategico grazie ai Paesi emergenti dove l’acquisto di smartphone è più difficile per via dei prezzi elevati.

Nokia proprio in queste settimane ha stipulato un accordo con Windows Phone 7, le borse hanno subito contrattaccato in maniera negativa facendo perdere al  precedente leader mondiale della telefonia mobile una media del 13%. Forse gli utenti e i fan di Nokia si aspettavano una scelta differente, molto probabilmente orientata verso il nostro amatissimo terminale Android. Subito Stephen Elop ha controattacato rispondendo che si è trovato in una situazione veramente difficile, in cui si è paragonato ad un naufrago dicendo:
“Ci troviamo su di una petroliera in fiamme edabbiamo due opzioni. Gettarci fra le fiamme e morire, oppure rischiare grosso è buttarci nell’acqua gelata, avendo però una probabilità di sopravvivere”.

Nonostante questo in casa Nokia seguiranno licenziamenti di massa, come già avvenuto nel 2011 con tagli di 10.000 posti di lavoro a livello globale, ora per questo 2012 si parla di altri 4.000 tagli. Nokia inoltre intende spostare la produzione in Asia, dove i costi sono più bassi, dove hanno sede la maggior parte dei fornitori del gruppo e dove vivono la maggior parte dei clienti della società. In questo modo Nokia potrebbe accorciare i tempi di produzione e tentare di superare almeno alcune delle difficoltà incontrate nel competitivo mercato degli smartphone.

Secondo noi Nokia non ha da subito creduto nel settore touchscreen (pur avendolo sperimentato sin dall’inizio) perdendo così gran parte del suo mercato e subendo la rimonta travolgente sia di Apple, con gli iPhone sia dalla stessa Samsung con Android. La casa finlandese in primis dovrebbe dare continuità ai propri OS permettendo gli aggiornamenti (degli stessi) sui suoi dispositivi.

Questa è una situazione delicatissima, che però potrebbe servire per aver la giusta propulsione verso la rinascita.

Via

Glossario:

Nokia: La Nokia Corporation è un’azienda finlandese, produttrice di apparecchiature per telecomunicazioni e in particolare di telefoni cellulari. Prende il nome dalla città in cui venne fondata nel 1865. La sede centrale si trova ad Espoo.