Guida | I migliori navigatori online e offline per Android

Percorrere il mondo non è poi così difficile, se avete un Android a portata di mano! Potete, infatti, dire addio alle scomode cartine stradali e ai costosi navigatori satellitari, ci pensa il vostro robottino verde ad indicarvi la strada. Per farvi guidare dal device Android, però, dovrete avere la giusta applicazione. Google Play è invaso da titoli del genere, ma quali sono quelli veramente validi? Su un numero altissimo, solo poche apps riusciranno a soddisfarvi, oggi vogliamo fare una lista di quelle che potrebbero riuscire a farlo.

Google Maps

Ovviamente non possiamo non parlare del navigatore per eccellenza che ha soddisfatto molti, ma non tutti. Potrete visualizzare le mappe tridimensionali che vi faranno interpretare con facilità le strade. Presenti indicazioni stradali vocali. Da usare non solo in auto, ma anche per i mezzi pubblici oppure a piedi. Interfaccia impeccabile. Davvero ottimo.

[app]com.google.android.apps.maps&referer=utm_source%3DAndroid+App+Sharer%26utm_medium%3DAndroidPlaya%26utm_campaign%3Dblogpost [/app]

Wisepilot

Il punto forte di quest’applicazione sono sicuramente le sue mappe sempre aggiornate. Il navigatore vi avverte della presenza degli autovelox e vi segnala i limiti di velocità. Inoltre, con Live Traffic potrete evitare le infinite code di automobili. Possibilità di trovare destinazioni vicine e di condividere i luoghi preferiti sui maggiori social network o tramite email ed sms. Istruzioni vocali e mappe 3D.

[app]org.microemu.android.se.appello.lp.Lightpilot&feature=search_result [/app]

CoPilot Live Premium Italia

Se volete avere un navigatore satellitare super personalizzabile, allora quest’applicazione è quella da scegliere. Potrete, difatti, personalizzare persino i colori delle mappe. Sembrano essere presenti tutte le maggiori funzioni che un’app del genere possa desiderare. Difatti, rileva gli autovelox, la velocità, il traffico, offre la navigazione turn-by-turn. Grazie alla visualizzazione realistica ClearTurn, che mostrerà delle precise frecce, sarà più facile capire quale corsia prendere. Altra nota distintiva è la possibilità di inserire una foto georeferenziata per farsi portare in quel preciso luogo.

[app]com.alk.copilot.eumarket.premiumeumaj&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwxLDEsImNvbS5hbGsuY29waWxvdC5ldW1hcmtldC5wcmVtaXVtZXVtYWoiXQ.. [/app]

Navit for Android

Il navigatore più economico. Non solo il suo prezzo è pari a zero, ma non dovrete usare la connessione internet per prendere i dati. Le mappe, difatti, potranno essere scaricate comodamente su memoria esterna. La sua interfaccia è molto semplice. Mappe in formato vettoriale 2D e 3D.  Indicazioni turn by turn (voce italiana inclusa). Abbiamo già parlato di quest’applicazione per spiegarvi come installarla.

[app]org.navitproject.navit&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwxLDEsIm9yZy5uYXZpdHByb2plY3QubmF2aXQiXQ..[/app]

Sygic: GPS Navigation

Una delle applicazioni migliori. Gli utenti sono rimasti molto soddisfatti dalle sue funzioni offline che non richiedono la connessione dati. Solo inizialmente dovrete scaricare le mappe su MicroSD. I percorsi includono la visuale 3D di paesaggi e città. L’interfaccia è molto dettagliata e sicuramente riuscirà ad attirare l’occhio dell’utilizzatore grazie alle sue icone e ai suoi colori. Navigazione turn-by-turn con voce italiana presente. Visualizza autovelox e limiti di velocità. Individuazione della direzione assistita dalla bussola.

[app]com.sygic.aura&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwxLDEsImNvbS5zeWdpYy5hdXJhIl0.[/app]

Waze GPS & Traffico – Sociale

Si tratta di un social-navigator unico nel suo genere. L’applicazione, difatti, si basa su una community mondiale che consente agli automobilisti di scambiarsi informazioni in tempo reale. Saranno, dunque, immediatamente segnalati gli incidenti, il traffico e molto altro! Abbiamo già recensito in modo approfondito quest’applicazione.

[app]com.waze&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwxLDEsImNvbS53YXplIl0.[/app]

Voi quale usate? A mio parere un gran bel lavoro è svolto da Sygic e, difatti, è il navigatore che ho scelto per il mio Samsung Galaxy S II.

  • Bravo, ma manca NAVIGON !
    Io comunque uso il SYGIC
     

  • Marcello Semboli

    Io uso google maps, mi trovo abbastanza bene.
    Mi piacerebbe usare Waze, l’idea è veramente buona. Ma il client non va, è pieno di errori, non è proprio usabile.

  • Pingback: MapFactor Navigator: turn-by-turn Android gratuito ed offline()

  • Raffaele

    Ciao, Desiree!
    vedo che hai scritto questa breve recensione in Aprile, quindi mi stupisco del fatto che tu non abbia nominato un paio dei “grandi” free! …ma Free veramente! …e pure Offline!
    Ho cercato per mesi e mesi, un Nav che mantenesse le promesse fatte, ma trovavo solo versioni in prova per 15 giorni, un mese al massimo, che funzionassero veramente!

    Uno dei pochi Free è il Copilot, con mappe 2D, ma usarlo è veramente pericoloso, visto che la versione Free non ha il motore Audio, e costringe a distogliere lo sguardo dalla strada!
    Subito disinstallato!

    Buona anche l’idea del Navit, ma ancora con troppi Bugs!

    Poi ho scoperto i “2 Grandi”:
    Map Factor, basato su OpenStreetMaps. Funzioni basilari ma complete, incluso avvisi Autovelox, superamento dei limiti di velocità, mappe 3D, navigazione a piedi e con qualsiasi altro mezzo. La grafica abbastanza semplice, ma gradevolmente moderna e colorata. Mi ha stupito il primo aggancio ai satelliti: solo dopo circa 10 secondi! Ottimi anche i consumi della batteria: ho viaggiato circa 6 ore, prima che dovessi ricorrere alla presa dell’auto!
    Uniche pecche:
    1) La voce guida quasi robotica.
    2) Installabile da Android 2.3 in poi.
    Il tutto testato su un semplice Galaxi Next.

    Ed infine, solo ieri, ho provato il NavFree, sempre con cartografia OpenStreetMaps.
    Più o meno con le stesse funzioni del precedente, ma con grafica più professionale,
    che personalmente preferisco. Bèh, non è certo il Sygic, ma è OK!
    Molto più gradevole anche la voce di Claudia.
    Lento il primo aggancio ai satelliti ( circa 4 minuti! ), ma potrebbe essere colpa del cellulare utilizzato: il piccolissimo Alcatel one touch 908 ( Android 2.2 ), che ha comunque assolto il proprio compito!

    Altra cosa sorprendente: entrambe le applicazioni non sono andate in Crash, neanche per pochi secondi, neanche alle uscite di lunghe gallerie, dove riagganciavano immediatamente i segnali GPS.

    Spero d’essere stato utile!
    Un abbraccio a tutti gli Androidiani!

    Raffaele.