Mass Effect Infiltrator: in arrivo su Android un nuovo titolo marcato EA

Novità sul fronte EA Mobile. Dopo l’introduzione sul Market Android dei titoli Dead Space e The Sims FreePlay, la società statunitense produttrice di giochi annuncia un altro titolo in dirittura d’arrivo, stiamo parlando di Mass Effect Infiltrator.

Il titolo, sviluppato dagli stessi autori di Dead space e basato sulla serie Mass Effect disponibile per PC e console, introdurrà nell’universo Android una nuova storia sviluppata appositamente per dispositivi mobile, al fine di garantire un’esperienza unica senza però stravolgere quelle che sono le basi che da sempre la contraddistinguono, accompagnandole piuttosto a significativi miglioramenti grafici ed un’audio intensificato.

Grazie a Mass Effect Infiltrator potremo vestire questa volta i panni di Randall Ezno, un agente dell’organizzazione segreta chiamata Cerberus, intenta ad effettuare esperimenti illegali sugli alieni. Quando però il nostro protagonista superà il proprio limite di sopportazione, stanco di eseguire gli ordini imposti dal direttore della struttura, deciderà di ribellarsi e dunque di scappare per rivelare l’esistenza di Cerberus all’Alleanza.

Per portare a termine il gioco, identificato come uno sparatutto-RPG, dovremo quindi esplorare i vasti scenari sviluppati su ben 9 livelli, rotolandoci e tuffandoci in copertura scorrendo le dita sullo schermo, sconfiggendo vari boss, esperimenti genetici e sfruttando al meglio il vasto arsenale di armi, corazze e poteri speciali messi a disposizione da EA mobile.

I crediti che otterremo mettendo al tappeto i nemici potranno inoltre essere utilizzati per acquistare dei potenziamenti come poteri biotici, invisibilità e quant’altro, il tutto per garantire al player un’esperienza dinamica ed in continua evoluzione.

Purtroppo per noi, l’interesse di EA nei confronti di Android è appena iniziato, se infatti Mass Effect Infiltrator è gia disponibile per piattaforma IOS bisognerà attendere un pò per poterlo ammirare anche sul nostro smartphone o tablet. Ad ogni modo l’azienda ha annunciato che lo sviluppo del porting è già incorso e che dunque non ci sarà da aspettare ancora per molto.

In attesa di potervi annunciare la sua disponibilità vi lasciamo al video introduttivo:

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=igssciSxrak&feature=youtu.be’]